Altri tipi di relazioni umane

Come superare la timidezza

 
Chiara Perretti
Di Chiara Perretti. 15 marzo 2024
Come superare la timidezza

Ti senti un po' a disagio ogni volta che vai a un evento sociale? Ti senti estremamente nervoso quando devi parlare con qualcuno che hai appena conosciuto? Se rispondi sì a queste domande probabilmente è perché sei una persona timida.

Una persona timida è definita come qualcuno che sperimenta estrema vergogna e insicurezza nella maggior parte delle sue interazioni sociali. Tendono infatti ad avere una paura cronica di compiere azioni come conversare con qualcuno o avvicinarsi a persone che abitualmente non fanno parte della loro cerchia sociale, poiché pensano che finiranno per rendersi ridicoli. È normale che alla fine, quando qualcosa di semplice come uscire con i tuoi amici o incontrare nuove persone ti costa così tanto, arriva un momento in cui non sopporti questa situazione e ti chiedi come superare la timidezza. Noi di unCOME ci prendiamo cura di te ed è per questo che, nel seguente articolo, ti daremo alcuni consigli che ti aiuteranno a migliorare la tua personalità. Continua a leggere!

Sommario

  1. Scopri da dove viene la tua timidezza
  2. Ammetti che sei una persona timida
  3. Aumenta la tua autostima per smettere di essere timido
  4. Non essere così esigente con te stesso
  5. Svolgi attività che ti aiutino a smettere di essere timido

Scopri da dove viene la tua timidezza

Il primo passo per smettere di essere timido è cercare di capire quali sono i fattori scatenanti di questa caratteristica, poiché è piuttosto difficile combattere qualcosa che non conosci. In questo modo potrai osservare quali pensieri precedono queste emozioni di disagio e insicurezza ed evitare che diventino un modello di comportamento.

Per renderlo molto più semplice, puoi provare a fare un elenco delle situazioni in cui sei più timido e che ti provocano vergogna o ansia, cioè le circostanze in cui reagisci con timidezza. Se non sei sicuro di come creare questo elenco, ti aiuteremo a farlo di seguito rispondendo a questa serie di domande:

  • Di tanto in tanto reagisco timidamente ogni volta che vado a un evento sociale o è qualcosa che mi succede sempre?
  • Ho paura di interagire solo con persone che non conosco?
  • In una conversazione con gli amici evito di parlare o di esprimere la mia opinione perché penso che mi renderò ridicolo?
  • Provo questa vergogna o insicurezza solo intorno alle persone da cui sono attratto o che ammiro?
Come superare la timidezza - Scopri da dove viene la tua timidezza

Ammetti che sei una persona timida

Il prossimo passo per smettere di essere timido è proprio riconoscere che lo sei. Ad esempio, se sei con qualcuno che hai appena conosciuto o con un gruppo di amici dove ci sono nuove persone, puoi dire qualcosa del tipo: "Se parlo poco è perché sono una persona timida e mi risulta difficile permettermi di esprimere le mie opinioni." In questo modo toglieremo un po' di serietà alla questione e tu sarai più rilassato, praticamente inconsciamente, poiché non dovrai fare grandi sforzi per nascondere chi sei.

È molto comune commettere l'errore che quando non ci piace qualcosa della nostra personalità, proviamo a lottare contro quel tratto o emozione, quando in realtà dovremmo cercare di accettarci come siamo e se vogliamo modificarlo per in una certa misura, ad esempio se vogliamo diventare migliori, meno timidi, allora lavoraci su.

Come superare la timidezza - Ammetti che sei una persona timida

Aumenta la tua autostima per smettere di essere timido

È molto comune che molte persone timide abbiano la tendenza a sottovalutarsi o ad avere una valutazione negativa di se stesse. Ciò si verifica, ad esempio, quando c'è una discussione tra amici e quella persona sceglie di non intervenire nella conversazione perché ha una paura estrema di essere rifiutata e persino umiliata. Stai cioè dando per scontato che la tua opinione o il tuo modo di vedere le cose non abbia lo stesso valore di quello degli altri.

Se ti identifichi con questo, è molto importante che ti impegni per aumentare la tua autostima e iniziare ad amarti di più. Più credi di essere sicuro e prezioso, meno timido sarai in futuro, sebbene anche l’estremo opposto non sia salutare.

Non essere così esigente con te stesso

Essere autocritici e in qualche modo esigente con se stessi non è male, poiché ti aiuta a vedere i tuoi errori e a imparare da essi. Tuttavia, è anche un errore sottoporsi ad una costante autocritica perché arriverà il momento in cui le aspettative che hai formato per te stesso saranno impossibili da realizzare. Anche il perfezionismo è un tratto molto comune nelle persone timide ed è caratterizzato dall'essere molto esigenti con se stessi e dal vedere anche il più piccolo difetto in qualcosa che abbiamo fatto.

Per smettere di essere timido, è anche essenziale che tu non sia così perfezionista ed esigente , poiché livelli di richiesta troppo alti non faranno altro che ridurre la tua autostima e impedire il tuo sviluppo e farti sentire realizzato. Ricorda che gli esseri umani hanno dei difetti.

Come superare la timidezza - Non essere così esigente con te stesso

Svolgi attività che ti aiutino a smettere di essere timido

Oltre ai consigli precedenti, un'altra raccomandazione molto utile per chi ha bisogno di correggere questa caratteristica è quella di cercare attività che aiutino ad aumentare la fiducia in se stessi come ballare, fare teatro o imparare una nuova lingua. In questo modo imparerai a fare qualcosa di nuovo e anche a interagire con nuove persone che condividono il tuo stesso interesse per quella determinata attività, così ti sentirai più ricettivo quando si tratterà di condividere le tue opinioni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come superare la timidezza, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Amicizia.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 4
Come superare la timidezza