Condividi

Come e quando potare le rose

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 5 settembre 2017
Come e quando potare le rose

Potare le rose dei roseti è la cura più importante che richiede una rosa, oltre ad innaffiarla ogni giorno, se necessario. Se segui alla lettera quello che ti diciamo in questo articolo, avrai rose forti, belle e sane: devi solo sapere come e quando potarle. La potatura significa eliminare il legno morto per avere rose belle. In questo articolo di unCOME ti spieghiamo nel dettaglio come potare una rosa.

Potrebbe interessarti anche: Qual è il significato delle rose bianche

Dopo aver potato una rosa

Iniziamo dalla fine, perché, anche se può sembrare strano, è importante non dimenticare questo passo quando si pota una rosa. Una volta conclusa la potatura della rosa, devi pulire bene la base delle piante e aggiungere un bello strato (3 cm) di compost e nebulizzare con polisolfuro di calcio per proteggere tutti i tagli. Ripeti questa applicazione dopo 15 giorni. In questo modo la pianta è pronta per iniziare a germogliare dalla fine dell'inverno.

Come e quando potare le rose - Dopo aver potato una rosa

Quando potare una rosa

Puoi farlo in vari momenti dell'anno. Questo lavoro si deve fare 2 volte all'anno, una alla fine dell'estate e l'altra alla fine dell'inverno, una potatura che ha un'influenza diretta sul ringiovanimento e sulla vitalità della fioritura successiva. Dovrai potare la rosa almeno una volta all'anno, anche se puoi farne diverse. Nelle zone con un clima mite, la potatura può essere effettuata anche prima del tempo.

Come potare una rosa

Nel potare una rosa, dovremo togliere i polloni e il legno morto, vale a dire tutti quei rami che non sono sani e/o non producono fiori. Dovrai anche eliminare i fiori e i frutti appassiti, che, oltre a imbruttire la rosa, consumano energie. Devi sempre conservare i rami giovani e quelli che hanno le gemme, che sono quelle da cui dopo nasceranno le rose.

Come e quando potare le rose - Come potare una rosa

Di cosa ho bisogno per potare una rosa

Per potare, l'attrezzo indispensabile sono le cesoie, la cui tipologia e dimensioni dipenderà dal tipo di potatura. Inoltre, ti consigliamo di usare dei guanti per raccogliere i rami della rosa, in modo da non pungerti. Se la rosa è molto grande, saranno utili delle forbici bypass telescopiche con manico estensibile, da usare anche per alcuni alberi. È molto importante che le forbici siano in buono stato e che il taglio della potatura sia obliquo. Nell'immagine puoi vedere quale dei tre tipi di taglio di potatura è quello giusto, ovvero quello che abbiamo segnato con una freccia rossa.

Come e quando potare le rose - Di cosa ho bisogno per potare una rosa

Qual è la tecnica per potare una rosa

  • Le rose come arbusti devono sempre essere potate a forma di bicchiere, sradicando i rami centrali e quelli che potrebbero danneggiarne altri più forti. Se i rami sono piccoli (come una matita) lascia tre gemme, e se sono più spessi, sei. Pota sempre da una gemma orientata verso l'esterno. Nell'immagine puoi vedere la potatura a forma di bicchiere.
  • Le rose rampicanti presentano alcune particolarità, ovvero hanno bisogno di una potatura che dia loro la forma che vogliamo. Poi devi procedere a mantenere un equilibrio di legno e ad eliminare i polloni e i rami che si incrociano. Devi fare in modo che i germogli crescano quanto più orizzontalmente possibile.
  • Per far seccare una rosa per conservarla, consulta le istruzioni nell'articolo che trovi al link!
Come e quando potare le rose - Qual è la tecnica per potare una rosa

Se desideri leggere altri articoli simili a Come e quando potare le rose, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Giardinaggio e piante.

Scrivi un commento su Come e quando potare le rose

Ti è piaciuto l'articolo?

Come e quando potare le rose
1 di 5
Come e quando potare le rose

Torna su