Condividi

Come capire se un gatto è triste

 
Di Chiara Perretti. Aggiornato: 6 novembre 2017
Come capire se un gatto è triste

Il comportamento di un gatto può determinare il suo stato psicologico, così, a seconda di come si muove puoi sapere se è soddisfatto, rilassato, spaventato, eccetera. Anche la depressione nei gatti si può diagnosticare osservando il tuo amico anche se è più consigliato, se credi sia questa la situazione del tuo gatto, contattare un veterinario che ti aiuterà a confermare la diagnosi e ti indicherà il modo migliore di procedere per migliorare la qualità di vita dell'animale. In questo articolo di unCome ti indichiamo come capire se un gatto è triste dandoti alcuni consigli che ti aiuteranno a riconoscere questo stato d'animo.

Passi da seguire:
1

Una delle maniere più semplici di stabilire se un gatto è triste è osservare le sue abitudini di sonno. Pensa, come regola generale, che questi animali dormono circa 16 ore al giorno ma quando sono tristi le ore di sonno aumentano e sarà molto più apatico durante tutto il giorno. Grazie alla convivenza con il gatto è facile conoscere un po' le ore che tende a dormire e, pertanto, se vedi che negli ultimi tempi sono aumentate, puoi iniziare a intuire che qualcosa non funziona al meglio.

Come capire se un gatto è triste - Passo 1
2

La tristezza o depressione in un gatto danneggia anche l'ora del cibo perché l'animale si mostrerà molto più svogliato e senza vitalità. Come avviene a noi persone che, quando siamo abbattuti, dormiamo di più e mangiamo di meno, agli animali succede esattamente la stessa cosa. Ma può succedere anche il contrario: che inizi a mangiare in eccesso per saziare il suo malessere, questo tipo di comportamento è più ossessivo e cerca di attenuare una carenza che sta sentendo a livello psicologico.

Pertanto, se noti che l'animale ha cambiato il suo comportamento con il cibo, può darsi che sia perché è triste anche se possono esserci altri motivi connessi alla salute fisica dell'animale quindi, è meglio andare da un veterinario affinché faccia un controllo medico. In questo articolo di unCome ti sveliamo cosa fare se il vostro gatto non vuole mangiare.

Come capire se un gatto è triste - Passo 2
3

È anche frequente che un gatto triste diventi distante, poco affettuoso e può avere pure atteggiamenti aggressivi persino con i proprietari. Ciò succede perché sono in un momento psicologico complicato e non trovano l'equilibrio e, pertanto, saranno più irascibili con i familiari e amici rispetto al solito. In questo senso, la reazione è la stessa di quella che abbiamo noi che, quando abbiamo una brutta giornata, gridiamo o ci arrabbiamo per sciocchezze essendo più suscettibili.

Come capire se un gatto è triste - Passo 3
4

Una delle caratteristiche salienti dei felini è che sono animali molto puliti, passano buona parte della giornata a pulirsi e curare il loro manto. Tuttavia, quando l'animale è triste è probabile che si trascuri e, pertanto, il pelo si mostrerà molto più opaco, aggrovigliato o senza luminosità. Anche se la tristezza felina può produrre anche un effetto esattamente contrario: l'animale passerà molta più ore del giorno a pulirsi in maniera eccessiva e ossessiva. Entrambi i segni possono determinare che l'animale ha qualcosa.

Come capire se un gatto è triste - Passo 4
5

Puoi sapere se un gatto è depresso anche perché comunica meno con te. Non è raro che questi animali miagolino, facciano le fusa o emettano suoni quando sono contenti e allegri, per cui se il gatto è triste può essere che smetta di "parlare" con te come faceva prima o che miagoli più intensamente.

Pensa, nel caso dei gatti, che i miagolii possono essere interpretati in modi diversi in quanto possono mostrare allegria, possono star chiedendo qualcosa o possono essere un pianto quindi è importante stare attento al suo comportamento per poter sapere cosa sta cercando di comunicare.

Come capire se un gatto è triste - Passo 5
6

Un altro segno che un gatto è triste è se noti, nell'ultimo periodo, che si nasconde in maniera molto più frequente. È vero che questi animali tendono a nascondersi nelle zone più recondite (scatole, armadi, lenzuola, ecc.), lo fanno per calore e protezione, è il loro istinto naturale; tuttavia, se noti che nell'ultimo periodo si nasconde molto più di prima vuol dire che, forse, l'animale non è contento e non ha voglia di socializzare.

Come capire se un gatto è triste - Passo 6
7

È anche abituali che i gatti depressi smettano di utilizzare la lettiera dove comunemente fanno i bisogni. Questo è uno dei segnali più evidenti che qualcosa nell'animale non va del tutto bene e vuole comunicare con te cambiando le sue abitudini di comportamento per farti sapere cosa succede.

Tuttavia, è importante conoscere la differenza tra essere depresso o marcare poiché, come tutti gli animali, se il gatto si sente minacciato nel suo territorio o è insicuro, può marcare con un po' di urina per chiarire qual è la sua zona. Ma se trovi urina o feci a casa, può essere che l'animale sia depresso anche se, è vero, che ci sono anche altre cause che possono produrre questo comportamento come, per esempio, che la scatola sia sporca. In questo articolo ti mostriamo perché un gatto non utilizza la lettiera.

Come capire se un gatto è triste - Passo 7
8

Davanti a uno qualsiasi dei segni appena dettagliati, è più consigliato andare da un veterinario per esaminare l'animale e poter determinare se c'è qualche altra patologia che possa alterare il comportamento dell'animale. Se non compare nulla nei risultati, è probabile che il cambiamento riguardi lo stato d'animo e, pertanto, dobbiamo iniziare a prestare più attenzione per aiutare il suo miglioramento. Ciò che puoi fare per trattare un gatto triste è quanto segue:

  • Più attenzione: è importante, se l'animale è triste, che possa contare su di te. Dargli coccole, affetto e attenzioni aiuterà a farlo sentire molto più a suo agio e a ridurre la tristezza.
  • Giocaci: anche se ci sono diversi tipi di gatti, la verità è che la maggioranza di essi adora giocare per un po' al giorno, per cui ti consigliamo di comprare alcuni giocattoli e dedicare circa 15 minuti al giorno a giocare.
  • Non lo lasciare molto tempo da solo: quando un gatto è depresso ciò di cui più ha bisogno è compagnia, per cui è meglio cercare di non lasciarlo più dello stretto necessario da solo a casa e, se lo fai, lasciagli dei giocattoli a disposizione affinché possa intrattenersi come la tenda aperta per poter guardare in strada.
  • Pettinalo: se vedi che la tristezza ha fatto sì che l'animale si trascuri e smetta di pulirsi, puoi prendere tu il testimone e pulirgli il manto, spazzolarlo, tagliargli le unghie, eccetera. Si sentirà molto meglio e riuscirai a far diminuire la tristezza.
Come capire se un gatto è triste - Passo 8

Se desideri leggere altri articoli simili a Come capire se un gatto è triste, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come capire se un gatto è triste

Ti è piaciuto l'articolo?

Come capire se un gatto è triste
1 di 9
Come capire se un gatto è triste

Torna su