menu
Condividi

Cos’è l’Euribor e significato

 
Di Chiara Perretti. 16 gennaio 2024
Cos’è l’Euribor e significato

L’Euribor è il tasso di offerta interbancario europeo e si riferisce al prezzo al quale le banche europee si prestano denaro tra loro. L'Euribor funge da indice economico di riferimento per calcolare le commissioni bancarie su un mutuo ipotecario. Potresti aver sentito il concetto di Euribor in più di un'occasione. Nelle notizie, nei dibattiti economici, nei giornali e negli altri media, di solito appare frequentemente, ma è anche uno degli indici economici che generano il maggior numero di domande.

E l’Euribor gioca un ruolo di primo piano nella società a livello economico, soprattutto in relazione a operazioni come l’acquisto di una casa da parte di privati, la richiesta di un mutuo, prestiti sindacati alle imprese o emissioni di debito di tipo variabile. Per scoprire cos'è l'Euribor e significato, come si calcola questo indice economico e come può incidere sul tuo mutuo, noi di unCOME ti consigliamo di continuare a leggere questo articolo.

Potrebbe interessarti anche: Cos'è il surplus?

Cos'è l'Euribor

L'Euribor è definito come il tasso di offerta interbancario europeo. In termini generali, si riferisce al prezzo al quale le entità bancarie europee si prestano denaro tra loro. Allo stesso modo in cui le persone e le aziende si rivolgono a una banca per richiedere qualsiasi tipo di prestito, anche le banche stesse si prestano reciprocamente fondi finanziari quando ne hanno bisogno, pagando un interesse corrispondente. Questi movimenti si verificano nel cosiddetto mercato interbancario.

In Spagna l' entrata in vigore dell'Euribor è avvenuta il 1° gennaio 2000. Ha sostituito il Míbor, nonostante questo indice sia ancora applicato oggi nei mutui stipulati prima di quella data. I dati Euribor vengono pubblicati ogni giorno sulla Gazzetta Ufficiale dello Stato per i corrispondenti periodi definiti, ovvero una settimana, un mese, 3 mesi, 6 mesi e 12 mesi.

Cos’è l’Euribor e significato - Cos'è l'Euribor

A cosa serve l’Euribor?

Per i clienti di qualsiasi ente bancario, l'Euribor funge da indice economico di riferimento per calcolare le commissioni bancarie su un mutuo ipotecario. L'Euribor viene utilizzato anche per definire prestiti sindacati concessi alle imprese, mutui ipotecari inversi o emissioni di debito a tasso variabile, tra gli altri strumenti finanziari.

Quando richiedi un mutuo in banca, a seconda del tuo profilo finanziario, la banca ti concede una percentuale del valore dell'immobile (in Spagna il massimo è solitamente l'80%) e tu devi restituirla insieme agli interessi durante il periodo precedente periodo stabilito. Proprio quando si sceglie il metodo per calcolare gli interessi sul mutuo ipotecario, è quando l'Euribor entra in gioco in tutto ciò che riguarda un mutuo.

Come viene calcolato l'Euribor

L'Euribor ha iniziato ad essere utilizzato nel 1999. Viene calcolato quotidianamente attraverso una metodologia che cerca di utilizzare la maggior quantità di informazioni sulle operazioni reali effettuate dalle banche in diversi periodi di scadenza (come una settimana, un mese, 3 mesi, 6 mesi e un anno).

Per effettuare il calcolo, i principali istituti bancari dell’Eurozona riportano il tasso di interesse interbancario applicato il giorno precedente e l’Istituto Europeo dei Mercati Monetari è incaricato di effettuare il calcolo nel seguente modo: eliminare il 15% del tasso più alto dati, così come il 15% dei più bassi. Sul restante 70% dei dati si fa il calcolo della media ed il valore risultante è l'Euribor.

Cos’è l’Euribor e significato - Come viene calcolato l'Euribor

Come incide l'Euribor sul mio mutuo?

Dopo aver conosciuto il significato dell'Euribor e come si calcola, è importante che tu comprenda il rapporto che ha con i mutui e come può influire sul tuo. Quando richiedi un mutuo puoi scegliere tra tre tassi di interesse: fisso, con una percentuale che non cambia; variabile (dipende dall'indice di riferimento) e misto, ovvero una combinazione tra interesse fisso e variabile.

Mentre con il tasso fisso si paga sempre lo stesso importo durante la durata del mutuo, con il tasso variabile il valore viene rivisto periodicamente, normalmente ogni 6 o 12 mesi, per adattarlo allo stato attuale dell'economia e ha l'Euribor come indice di riferimento.

Nei casi di mutui a tasso misto quello che solitamente si fa è concordare un periodo iniziale in cui viene fissata la rata mensile. Successivamente viene introdotta una percentuale variabile, nella quale viene preso in considerazione anche l'Euribor come indice di riferimento.

Se hai scelto o sceglierai un mutuo a tasso variabile, il valore degli interessi scenderà quando l'indice Euribor scende o salirà quando anche lui sale. Sebbene il calcolo dell’Euribor venga effettuato quotidianamente, esistono anche riferimenti settimanali, mensili, trimestrali e perfino semestrali e annuali. Le referenze semestrali e annuali sono quelle più utilizzate nei mutui.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cos’è l’Euribor e significato, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Economia e affari.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
Cos’è l’Euribor e significato
1 di 3
Cos’è l’Euribor e significato

Torna su