Mantenimento della piscina

Come alzare il pH della piscina

 
Chiara Perretti
Di Chiara Perretti. 13 luglio 2023
Come alzare il pH della piscina

Con l'arrivo delle alte temperature, potersi concedere un bagno rinfrescante in piscina è indubbiamente una fortuna, ma bisogna ricordare che qualsiasi piscina necessita di un'adeguata manutenzione affinché possa soddisfare le necessarie condizioni di salute e sicurezza. Inoltre, misurare il livello di pH dell'acqua è uno di quei requisiti essenziali, perché se è troppo basso, l'acqua potrebbe deteriorarsi rapidamente, diventando torbida e persino malsana per i bagnanti.

Ti stai chiedendo come aumentare il pH di una piscina staccabile o di qualsiasi piscina? Ebbene, per evitare rischi e problemi e per goderti l'acqua della tua piscina in condizioni ottimali, in unCome ti forniamo tutti i dettagli su come alzare velocemente il pH della piscina.

Potrebbe interessarti anche: Come costruire una piscina naturale

Sommario

  1. Ph piscina basso
  2. Scegli il prodotto giusto
  3. Calcolare la quantità approssimativa di prodotto
  4. Applicare correttamente il prodotto
  5. Osservare il risultato e ripetere l'operazione se necessario
  6. Riempi la piscina con acqua pressurizzata

Ph piscina basso

Misurare il pH dell'acqua della piscina, almeno una volta alla settimana (meglio due), è una delle attività di manutenzione fondamentali. Dovresti farlo anche se rilevi qualche anomalia, come: uno strano odore nell'acqua, macchie sul vetro (che annunciano il possibile sviluppo di microrganismi, come le alghe), fastidio durante il bagno, come un prurito anomalo agli occhi. Allo stesso modo, ci sono kit di misurazione e strisce reattive che ti impiegheranno solo pochi secondi per controllare il pH della tua piscina. Idealmente, dovrebbe essere intorno a 7,3-7,7. Non si tratta di essere allarmisti e il pH può presentare lievi oscillazioni, ma se è inferiore a 7, è necessario adottare misure il prima possibile per aumentare il pH della piscina.

Come alzare il pH della piscina - Ph piscina basso

Scegli il prodotto giusto

Nei negozi specializzati si trovano prodotti specifici per alzare il pH delle piscine. In realtà sono prodotti a base di carbonato di sodio (bicarbonato di sodio, chiamato anche carbonato di sodio). È un composto chimico alcalinizzante, che raggiunge l'alcalinità dell'acqua, cioè riduce l'acidità dell'acqua che implica avere il pH inferiore a 7. Se la tua piscina è coperta da un liner, verifica che il prodotto che scegli per aumentare il pH sia compatibile con questo materiale e non ne causi il deterioramento.

Calcolare la quantità approssimativa di prodotto

Per sapere quanto carbonato di sodio dovresti versare nella piscina, devi conoscere un dato fondamentale: il volume d'acqua che hai nel bicchiere, cioè la capacità della piscina in metri cubi. Per darti un'idea approssimativa, per alzare il pH dell'acqua della piscina dovrai aggiungere tra i 5 e i 10 grammi di questa sostanza per metro cubo, tenendo sempre conto delle specifiche indicazioni di ogni produttore e del livello di pH della piscina. (più o meno basso).

Come alzare il pH della piscina - Calcolare la quantità approssimativa di prodotto

Applicare correttamente il prodotto

Salvo diversa indicazione, si consiglia di non applicare il carbonato di sodio direttamente sull'acqua della piscina . L'ideale è diluirlo precedentemente in poca acqua. Non perdere questi passaggi:

  1. Riempire d'acqua un secchio o una bottiglia capiente e sciogliervi la corrispondente quantità di prodotto in funzione dei metri cubi della piscina. Calcola 3 parti di acqua per 1 di bicarbonato di sodio.
  2. Una volta sciolto, versare gradualmente il composto su tutto il perimetro della vasca, iniziando dalla parte più profonda. È preferibile farlo al tramonto quando il sole tramonta e inoltre, non ci sono bagnanti in piscina.
  3. Inoltre, affinché il prodotto si distribuisca uniformemente, i filtri e l'impianto di trattamento devono essere in funzione al momento del versamento della miscela che aumenterà il pH della piscina.

Dovresti anche sapere che la clorazione salina è un metodo di trattamento della piscina molto efficace, produce i cloruri presenti nel cloro attraverso un processo di elettrolisi. Tuttavia, questo è specificamente utilizzato per aumentare il pH della piscina di acqua salata.

Osservare il risultato e ripetere l'operazione se necessario

L'aumento del pH non avverrà immediatamente. L'effetto della reazione chimica comincerà a farsi notare dopo almeno 2-3 ore. Durante questo periodo, l'acqua potrebbe apparire leggermente torbida. Non preoccuparti, è normale e dopo un po' l'acqua riacquisterà la sua limpidezza. Prima di terminare il processo, controlla ancora una volta il livello di pH per assicurarti che sia aumentato. In caso contrario, potrebbe essere necessario ripetere l'operazione o aggiungere una piccola quantità extra di carbonato di sodio.

Come alzare il pH della piscina - Osservare il risultato e ripetere l'operazione se necessario

Riempi la piscina con acqua pressurizzata

Nelle piscine poco utilizzate, a volte il pH rimane anormalmente basso, proprio perché l'acqua è rimasta troppo a lungo stagnante e necessita di qualche movimento che favorisca un maggior contatto con l'aria e, in questo modo, produce una riduzione dell'acidità (con un innalzamento pH). Un piccolo accorgimento che può favorire questo innalzamento del pH è quello di riempire la piscina di acqua in pressione utilizzando un tubo. Se, nonostante tutti questi accorgimenti, l'acqua della vostra piscina continua ad avere un pH molto basso, è importante rivolgersi ad uno specialista che possa individuare la causa di questa situazione e indicare il rimedio adeguato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come alzare il pH della piscina, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Giardino.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 4
Come alzare il pH della piscina