Condividi

Quali sono i colori primari e secondari

Di Giorgio Gattoni. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Quali sono i colori primari e secondari

Il mondo dei colori è affascinante e non è molto complesso apprenderne le regole. Una volta che conosciamo quali sono i colori primari, li possiamo mischiare fra loro per ottenere un cerchio cromatico con una gamma di colori più ampia. Con questi colori secondari possiamo fare ulteriori miscugli per ottenerne altri ancora con leggere variazioni di colore. Se volete sapere quali sono i colori primari e come con questi creare quelli secondari, continuate a leggere il nostro articolo di uncome.it.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i colori complementari

Colori primari

I colori primari sono così detti perché sono quelle tonalità che non possono essere create mescolando altri colori. Inoltre questi colori mischiati fra loro, in differenti quantità, creano tutte le tonalità di colori possibili, uniti al bianco ed al nero, che sono due colori a parte che tratteremo più avanti.

I colori primari per gli impasti di colore sono l'azzurro (detto internazionalmente ciano), il giallo, e il rosso magenta. Dal miscuglio di questi tre colori si possono ottenere i colori secondari, e in generale tutte le gamme di colori.

Bianco e Nero

Queste due tonalità tecnicamente non sono nemmeno dei colori, ma rappresentano la totalità o l'assenza di tutti i colori dello spettro cromatico sovrapposti. Pertanto il nero si può formare mescolando i tre colori primari in parti uguali ( in teoria, in realtà così si otterrà un marrone scuro), mentre il bianco è la loro assenza, e pertanto, quando parliamo di colori dovranno essere acquistati già in tubetto e non si possono ricreare mescolando i primari.

Colori secondari

I colori secondari, come dice la parola stessa, sono i colori che si ottengono mischiando i colori primari fra loro.

Arancio

L'arancio si ottiene dal miscuglio di magenta e giallo. A seconda che usiate più l'uno o l'altro otterrete sfumature più chiare o scure di questo colore.

Verde

Il verde si ottiene dal miscuglio di azzurro e giallo. se volete un verde brillante aggiungete più giallo, se lo volete con tinta più pastello dovrete aggiungere un po' di bianco.

Viola- lilla- bordeaux

Il viola si ottiene mescolando l'azzurro con il magenta. Più aggiungete azzurro più otterrete toni scuri, vicini al blu, mentre se predomina il magenta potrete ottenere toni fucsia.

Rosa

Il rosa si ottiene aggiungendo bianco al magenta.

Marrone

Il marrone si ottiene dal miscuglio in parti uguali dei tre colori primari. A seconda delle differenti percentuali otterrete moltissime tinte di marrone.

Grigio

Il grigio si ottiene aggiungendo bianco al nero. Più bianco aggiungete e più chiara si farà la sfumatura di grigio.

Tutti i colori

Con la stessa tecnica si possono ottenere infinite sfumature di colori a partire dai tre primari più il nero e il bianco. Buon divertimento!

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i colori primari e secondari, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Arte e artigianato.

Scrivi un commento su Quali sono i colori primari e secondari

Ti è piaciuto l'articolo?

Quali sono i colori primari e secondari
Quali sono i colori primari e secondari

Torna su