Condividi
Condividi in:

Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua

Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua

Cioccolato e sorpresa sono ciò che i bambini amano maggiormente dell'uovo di Pasqua, mentre la carta, colorata e frusciante, attira lo sguardo per poi venire immediatamente dimenticata e destinata alla pattumiera. Con pochi accorgimenti e un po' di creatività, però, anche la carta può trasformarsi in un regalo divertente oppure in uno strumento utile e colorato per la casa o il giardino. Ecco alcune idee per riciclare la carta dell'Uovo di Pasqua.

Potrebbe interessarti anche: Come riciclare la carta in modo creativo

Carta divertente: festoni e decorazioni

I festoni possono essere realizzati tagliando strisce rettangolari di carta dell'uovo di Pasqua, da piegare ad anello e da pinzare in modo tale da farne passare una dentro l'altra, creando una lunga catena. Altre decorazioni potranno essere realizzate piegando la carta e riportando su di essa un disegno dalle forme semplici, da ritagliare e riprodurre più volte, incollando poi tra loro le estremità dei singoli modelli in modo tale da formare una lunga striscia di carta colorata.

Immagine: econote.it

Carta divertente: costruire un aquilone

Scintillante e resistente, la carta dell'uovo di Pasqua è perfetta per realizzare aquiloni. Sarà sufficiente creare la struttura di base tramite l'incrocio di due rami resistenti, ma il più possibile sottili: una volta tagliata la carta a misura, si potrà realizzare la nervatura con dello spago teso tra le estremità dei rami, creando il profilo esterno dell'aquilone. Lo spago potrà essere fissato con dei semplici nodi o della colla a caldo, con la quale si fisserà anche la carta dell'uovo di Pasqua lungo tutto il perimetro. L'aggiunta di un lungo spago legato nel punto d'incrocio dei rami renderà l'aquilone pronto per volare.

Carta divertente: tovaglia colorata

Per una festa tra bambini o per un pomeriggio di colori e creatività, il tavolo dei giochi dei più piccoli può essere protetto grazie alla carta dell'uovo di Pasqua: sarà sufficiente stendere la carta o, in caso di tavolo di grandi dimensioni, unire più fogli di carta colorata tra loro e fissare le estremità ai bordi del tavolo, per avere a disposizione una superficie che non subirà danni in caso di contatto con colori o acqua.

Carta e giardino: spaventapasseri

La carta dell'uovo di Pasqua è resistente e riflettente: queste due caratteristiche la rendono perfetta per spaventare gli uccelli e tenerli lontani dalle piantine e dai semi appena sparsi. Per creare uno spaventapasseri servono solo alcune strisce di carta dell'uovo di Pasqua e un legnetto al quale legarle: una volta piantato in terra il ramo, il rumore e i riflessi della carta terranno lontani gli ospiti non graditi.

Carta e giardino: cura dei vasi

La carta dell'uovo di Pasqua torna utile anche nel caso di spazi verdi di piccole dimensioni: la carta può essere riciclata per foderare i vasi e donare un tocco di colore, tenendo allo stesso tempo lontani gli uccelli, oppure per riflettere la luce. Se la carta viene stesa su una superficie rigida e inclinata nella giusta direzione, infatti, si potrà direzionare parte dei raggi solari sulle piante più in ombra, fornendo anche ad esse tutta la luce di cui hanno bisogno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Arte e artigianato.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua

Ti è piaciuto l'articolo?

Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua
Immagine: econote.it
1 di 4
Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua