Condividi

Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 19 gennaio 2017
Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino
Immagine: usuaris.tinet.cat

Il barboncino, alias Poodle, è una delle razze di cani più note e apprezzate al mondo. Questa popolarità è dovuta al suo carattere estremamente fedele e alla sua grande intelligenza (di fatto, è anche chiamato "cane da circo" o "cane saggio"). Esistono diverse varietà di barboncino a seconda delle dimensioni (standard, medio, nano e toy), ma tutte queste varietà diverse possono presentare le stesse tipiche macchie intorno agli occhi, nella zona dei lacrimali. Per questo motivo, su questo articolo di ti unCome ti illustriamo come prenderti cura degli occhietti del tuo barboncino.

Potrebbe interessarti anche: Quanto deve pesare un barboncino medio

Igiene degli occhi

L'igiene degli occhi e delle zone circostanti è fondamentale per eliminare le classiche macchie che si formano intorno ai lacrimali dei barboncini.

Tradizionalmente, si è utilizzata la camomilla per pulire gli occhi dei cani (e persino delle persone) ma oggi ne è sconsigliato l'uso. La soluzione fisiologica (o salina) è una scelta migliore, ma non è la cura ideale perché a lungo termine gli occhi si possono seccare a causa dell'alto livello di sale. La cosa più opportuna è usare prodotti appositamente progettati per questo scopo, i cosiddetti detergenti oculari, disponibili in quasi i tutti i centri veterinari e nei negozi specializzati.

Un rimedio casereccio non troppo controproducente è pulire gli occhi del barboncino con acqua minerale (in bottiglia) e applicare vasellina nelle zone sull'estremità inferiore dei lacrimali, che è dove si formano spesso le macchie cispose, onde evitarle. Se scegli quest'ultima opzione, assicurati che la vasellina utilizzata non contienga canfora.

Malattie degli occhi

A volte le macchie sono causate da un aumento della cispa o della consistenza della stessa, causato da malattie degli occhi come la congiuntivite.

Normalmente, le congiuntiviti possono essere dovute ad allergie, a cause infettive (generalmente batteri), a corpi estranei (spine o altri oggetti che entrano sotto la palpebra inferiore o in altre posizioni) o ad un processo chiamato cheratocongiuntivite secca (insufficiente produzione di lacrime da parte dell'occhio).

È molto importante individuare la causa in modo tale da applicare il trattamento adeguato, pertanto, se hai notato un aumento della produzione di cispa nel tuo barboncino o qualsiasi altro problema nei suoi occhi, ti consigliamo di portarlo immediatamente dal veterinario. Vale la pena insistere su questo punto, perché nel caso degli occhi l'automedicazione, senza alcun controllo da parte del veterinario, potrebbe avere conseguenze molto gravi.

Per esempio, se applichi un collirio con corticosteroidi che potrebbe essere utile nel caso delle allergie, e il cane ha una ulcera (provocata da un corpo estraneo o un'infezione), la cicatrizzazione di questa ulcera ne risulterebbe pregiudicata e potrebbe diffondersi e aggravarsi, potendo arrivare persino a perforare l'occhio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino

Ti è piaciuto l'articolo?

Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino
Immagine: usuaris.tinet.cat
Come prenderti cura degli occhi del tuo barboncino

Torna su