Condividi

Come stimolare il punto G femminile

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come stimolare il punto G femminile

Tutti hanno sentito parlare di questo piccolo e ambito punto, ma pochi hanno imparato quanto è necessario per arrivarci e dare alla partner il massimo piacere, si tratta del Punto G femminile, situato dietro l'osso pubico e vicino all'uretra, uno spazio che nasconde la capacità di far sì che una ragazza ottenga un potente orgasmo, ecco perché su unCome ti sveliamo le chiavi su come stimolare il punto G femminile.

Potrebbe interessarti anche: Come stimolare il punto G maschile

Come arrivarci

Nel caso delle ragazze, arrivare al punto G è un compito facile, perché si trova a pochi centimetri dal foro vaginale, nella parte superiore della parte frontale. I peni curvati verso l'alto hanno la capacità di toccare il punto G femminile durante la penetrazione, ciò che conferisce un piacere alla partner, il resto dei ragazzi può ricorrere alla stimolazione manuale, posizioni sessuali o all'aiuto di un vibratore speciale.

Le chiavi

Se opti per la stimolazione manuale si deve introdurre il dito nella vagina tra 2,5 e 7,5 cm, perché ogni corpo è diverso, sempre curvandolo verso l'alto. All'inizio il tatto può provocare la sensazione di urinare, qualcosa di temporaneo che rapidamente è sostituito dal piacere mentre l'uomo tocca delicatamente questo settore, combinandolo con la stimolazione dell'apparato genitale femminile può concedere un potente orgasmo senza la necessità di penetrazione.

Durante il sesso

Diverse posizioni sessuali possono contribuire alla stimolazione del punto G femminile, per questo sono preferite da molte, a volte senza sapere perché, scopri quali sono qui.

Perché importa il punto G

Stimolare il punto G femminile non è solo una strategia per aumentare il piacere durante il sesso, ma è anche di grande aiuto per le ragazze che stentano a raggiungere il orgasmo, con una buona stimolazione del clitoride e del punto G e successivamente la penetrazione di sicuro la donna raggiunge il massimo piacere in maniera più efficace, questo è il motivo per cui vale la pena tentare.

Un giocattolo sessuale

Per la donna da sola, è difficile trovare il punto G mediante la masturbazione, e se in coppia avete tentato manualmente senza successo, o se tu stessa vuoi cercarlo da sola per guidare il tuo partner, la cosa migliore è ricorrere ad un vibratore speciale a tal fine, concepito con la punta curva verso l'alto, al utilizzarlo riuscirai a trovare con successo questo ambito luogo e ottenere il massimo godimento.

Uno stimolatore

Ma non solo un vibratore è la soluzione ideale per trovare il tuo punto G, nei sexy shop troverai anche prodotti appositi. Se invece volete sapere di più sull'eiaculazione femminile non perdetevi il nostro articolo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come stimolare il punto G femminile, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Consigli
  • Osa esplorare il tuo corpo e guidare il tuo partner in modo che entrambi riescano a godere pienamente del sesso

Scrivi un commento su Come stimolare il punto G femminile

Ti è piaciuto l'articolo?

Come stimolare il punto G femminile
Come stimolare il punto G femminile

Torna su