Condividi

Come stimolare il punto G maschile

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come stimolare il punto G maschile

Il famoso punto G, così bramato da chiunque desideri dare o ricevere piacere, non è solo una cosa da ragazze. Anche i ragazzi dispongono di uno, e anche se l'accesso a questo meraviglioso luogo non è un compito semplice, su uncome.it ti offriamo alcuni suggerimenti importanti per sapere come stimolare il punto G maschile e dare al tuo ragazzo tutto il piacere che merita.

Potrebbe interessarti anche: Come stimolare il punto G femminile

Difficile, ma non impossibile.

Il punto G maschile si trova in una posizione cui non è facile accedere, in quanto si trova a pochi centimetri dall'ingresso dell'ano, nella prostata, cosa che, a molti uomini, fa rifiutare immediatamente la possibilità di raggiungere piacere in questo modo, ma devi sapere che ci sono due modi per stimolarlo, quello interno che richiede penetrazione anale, o quello esterno, più complesso, ma non impossibile, la soluzione perfetta per gli uomini più restii.

Prepara la stimolazione dell'ano.

Prima di stimolare il punto G del tuo ragazzo attraverso la penetrazione anale è molto importante che lui sia d'accordo, altrimenti potresti sicuramente creare una situazione molto spiacevole. Ricorda che la chiave del piacere sessuale è che i due abbiano accesso a dare e ricevere. Puoi realizzare la stimolazione con un dito, ma per questo avrai bisogno di un lubrificante e guanti di lattice o un preservativo, per rendere il lavoro più semplice, e ricorda che è importante che le tue unghie siano corte.

Dove e come

Una volta pronta, introduci il dito nel suo ano, che all'inizio si contrarrà, ma tu avanza lentamente e delicatamente pochi centimetri fino a sentire una piccola protuberanza: si tratta della prostata; ciò significa che hai raggiunto il luogo indicato. Comincia ad accarezzarlo dolcemente e osserva come reagisce il tuo ragazzo; alcune preferiscono la tecnica di dare buffetti delicati, provala per vedere come va.

Dall'esterno

Non è un compito semplice, ma la pratica aiuta a perfezionarsi. La pelle che c'è tra i testicoli del tuo ragazzo e l'inizio del suo ano è il luogo che dovrai stimolare da fuori. Una grande tecnica è iniziare con una buona sessione di sesso orale, tocca e accarezza i suoi testicoli, baciali e porta la lingua in quel punto, dove potrai massaggiare con essa o premere dolcemente con il dito, forse avrai fortuna al primo colpo, forse impiegherai un po' più di tempo, ma i ragazzi di solito sentono un gran piacere quando toccano questo punto, quindi lanciati e non smettere di fare tentativi.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come stimolare il punto G maschile, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Consigli
  • Se la stimolazione è anale, assicurati che il tuo compagno lo desideri davvero, poiché si tratta di un punto delicato.
  • Prova prima dall'esterno e osserva come reagisce il tuo ragazzo, ogni volta che le mani o la lingua della compagna arrivano fino a lì, gli uomini provano una grande estasi.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Come stimolare il punto G maschile
Come stimolare il punto G maschile

Torna su