Condividi

Differenze tra suono analogico e digitale

Differenze tra suono analogico e digitale

Cos'è meglio, il suono analogico o digitale? Esiste effettivamente una differenza? Serve un'apparecchiatura audio molto costosa per notare le differenze? È veramente così importante?

Prima di entrare nella discussione, dovremmo dare un'occhiata rapida a ciò che rende un suono digitale o analogico. Tutto ha a che vedere con il modo in cui si registra un suono. Una copia di registrazione analogica del suono è un segnale elettronico continuo.

Oggi, i progressi nei metodi di conversione da analogico a digitale hanno migliorato la qualità delle registrazioni digitali. Alcuni affermano che non esiste più distinzione fra l'analogico e il digitale. Altri non sono d'accordo. Chi ama la musica, le persone che vogliono la massima qualità possibile negli impianti del suono, insistono sul fatto che i sistemi analogici forniscono un suono migliore.

Quali sono le differenze tra suono analogico e digitale? Continua a leggere il nostro articolo su UnCome.it per scoprirlo.

Potrebbe interessarti anche: Come registrare un CD audio su DVD

Storia del suono digitale

Prima degli anni '70, i musicisti registravano con impianti di registrazione analogici. I microfoni registravano il suono e creavano un'onda analogica che altri dispositivi potevano trasferire direttamente ai mezzi appropriati (generalmente un nastro magnetico). Supponendo che il musicista utilizzasse strumenti affidabili, il suono inciso era una rappresentazione fedele del suono originale.

Con la registrazione digitale, gli ingegneri del suono trasformano le onde analogiche in segnali digitali. Ci sono molti tipi diversi di impianti che possono convertire da analogico a digitale. Alcuni studi audio registrano analogicamente su un nastro master originale e poi trasferiscono il suono su un formato digitale. Altri utilizzano apparecchi speciali per registrare direttamente in digitale.

Le prime registrazioni digitali sacrificavano la fedeltà o la qualità del suono a favore dell'affidabilità. Uno degli inconvenienti di un formato analogico è che i mezzi analogici tendono a consumarsi rapidamente. I dischi di vinile si possono deformare o graffiare e questo potrebbe incidere notevolmente sulla qualità del suono. Il nastro magnetico con il tempo si consuma ed è vulnerabile alle calamite, che possono cancellare o distruggere le informazioni conservate. I mezzi digitali come i CD possono riprodurre il suono in maniera indefinita e sono più duraturi.

Differenze tra suono analogico e digitale - Storia del suono digitale

Analogico vs Digitale

Alcuni amanti della musica ritengono che le registrazioni digitali non bastino quando si tratta di riprodurre il suono con precisione. Utilizzano un linguaggio difficile, gergo specifico, per descrivere le capacità o le lacune di un sistema audio. La maggior parte delle critiche si rivolgono alla frequenza del suono.

Gli esseri umani possono sentire i suoni che vanno da 20 hertz (Hz) a 20 kilohertz (kHz). La frequenza di un'onda del suono corrisponde alla nostra percezione dell'altezza di un rumore. Maggiore sarà la frequenza, maggiore sarà il tono che sentiamo.

Gli amanti del suono descrivono la qualità del suono di un sistema audio rispetto a diverse frequenze mediante l'uso di termini come completo, caldo e aerato. Un suono completo o caldo proviene da un sistema che riproduce bene le frequenze basse. Un suono aerato significa che la musica riprodotta dà all'ascoltatore l'impressione che gli strumenti siano in un ambiente spazioso e si riferisce, generalmente, ai suoni nell'intervallo di alta frequenza.

Alcuni amanti della musica dicono che gli album in vinile si disimpegnino meglio nelle frequenze più basse, il che significa che forniscono un suono caldo. Sostengono che i compact disc non sono tanto precisi sulla riproduzione del suono in questo intervallo. Altri insistono sul fatto che non ci sia alcuna differenza rilevabile tra un file digitale ben riprodotto e un disco di vinile in buono stato.

Se l'artista utilizza un formato analogico per creare la registrazione originale, allora una copia analogica è meglio. Questo perché non ci sarebbe alcuna necessità di convertire il suono da analogico a digitale. La copia deve essere una rappresentazione esatta della traccia originale. Se l'artista utilizza la registrazione digitale, allora sarebbe meglio ricorrere all'album in CD.

La percezione della qualità musicale è un elemento soggettivo. Due persone che ascoltano la stessa musica, con lo stesso apparecchio, possono avere opinioni diverse in merito alla qualità della registrazione.

Differenze tra suono analogico e digitale - Analogico vs Digitale

Segnali analogici e digitali

Il rumore è, naturalmente, un segnale analogico. Un segnale analogico è continuo, il che significa che non esistono pause né interruzioni. I segnali digitali non sono continui. Si usano valori specifici per rappresentare l'informazione. Nel caso del suono, si rappresenta un'onda del suono come una serie di valori che rappresentano tono e volume sulla lunghezza della registrazione.

Un'altra differenza tra suono analogico e digitale, secondo alcuni, è che i metodi di registrazione analogica sono migliori per quanto riguarda la cattura di un'immagine fedele del suono. Le registrazioni digitali possono perdere le sfumature sottili. Ma, siccome i processi di registrazione digitale migliorano, i dispositivi digitali possono utilizzare velocità più alte con una maggiore precisione. Anche se il segnale non è ancora continuo, l'alta frequenza può creare un suono simile a quello della fonte originale.

Un altro vantaggio dei mezzi digitali rispetto agli analogici è che si possono fare tutte le copie che si vuole del file sonoro originale, senza danneggiarlo. Con il tempo, persino una registrazione analogica master non suonerà bene come il suono originale. Ma nulla corrompe un file digitale, che continuerà a essere uguale, non importa quanto tempo sia passato o il numero di copie realizzate.

Differenze tra suono analogico e digitale - Segnali analogici e digitali

Il suono analogico e digitale oggi

Oggi, la tecnologia dell'industria della registrazione audio è così avanzata che molti ingegneri del suono ti diranno che non esiste alcuna differenza rilevabile tra tra suono analogico e digitale. Anche se utilizzassi la migliore apparecchiatura sonora, non saresti in grado di identificare un mezzo o l'altro solo ascoltando l'audio. Molti amanti della musica non sono d'accordo e affermano che il formato analogico rimane superiore.

Se desideri leggere altri articoli simili a Differenze tra suono analogico e digitale, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Elettronica.

Consigli
  • I media digitali comprendono CD, DVD e file sonori. I file sonori digitali senza compressione tendono a essere molto grandi. Spesso, gli ingegneri del suono comprimono i file per renderli più gestibili ma ciò puó ripercuotersi sulla qualità del suono.

Scrivi un commento su Differenze tra suono analogico e digitale

Ti è piaciuto l'articolo?

Differenze tra suono analogico e digitale
1 di 4
Differenze tra suono analogico e digitale

Torna su