menu
Condividi

Differenze tra inviti formali e informali

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Differenze tra inviti formali e informali

Quando ci accingiamo a organizzare una festa, un compleanno o addirittura un matrimonio, possiamo scegliere se dar notizia dell'evento agli invitati mediante un invito formale o informale . La differenza principale tra le due forme è che l'invito formale deve seguire un protocollo stabilito. Di seguito ti illustreremo le principali caratteristiche di ciascun tipo di invito e, successivamente, metteremo in evidenza le principali differenze tra un invito formale e un invito non formale o informale.

Potrebbe interessarti anche: Come scrivere un invito informale

Invito formale

Gli inviti formali devono contenere e riportare le seguenti informazioni:

  • Il logo o le iniziali dell'organizzatore della festa.
  • Il nome completo dell'organizzatore o organizzatori dell'evento.
  • Fornire informazioni sull'evento: per esempio, si tratta di "un pranzo", "una cerimonia di consegna premi" o "un ricevimento".
  • Spiegare il motivo della festa o evento: "per celebrare..." "in onore..."
  • Riportare l'indirizzo, ora e luogo dell'evento.
  • Indicare il "dress code" o lo stile di abbigliamento da seguire da parte degli ospiti. Esistono vari tipi di capi di abbigliamento ma i più adatti ad una festa sono: l'abito da cocktail , l'abito da sera .
  • Includere le iniziali R.S.V.P., un'abbreviazione dell'espressione francese "Répondez, s'il vous plaît" che in italiano significa "gradita risposta". Questa indicazione viene inclusa in occasioni in cui sia necessario sapere con esattezza il numero dei partecipanti per l'organizzazione dei pasti e di altre questioni logistiche. È possibile includere un bigliettino di risposta con un numero di telefono. Includere la data limite entro cui ci si attende una risposta.

Invito non formale

Un invito informale o non formale può assumere diverse forme e non richiede tutti i passi dell'invito formale. Gli aspetti importanti da includere in un invito informale sono:

  • Il mittente o organizzatore dell'evento.
  • Il motivo della celebrazione. Si può usare un tono diretto e personale.
  • Conferma della partecipazione all'evento: indica la tua e-mail o telefono. Un altro modo del tutto originale per confermare la partecipazione e per agevolare la gestione degli invitati all'evento riguarda l'uso di Doodlee .
  • Un nuovo modo di mandare un invito non formale include l'organizzazione di un evento con Facebook.

Differenze tra l'invito formale e informale

L'invito formale presenta un disegno più classico, si serve di caratteri times new roman, fa uso di capolettere e si rivolge agli invitati dando loro del "lei" o del "voi". Inoltre, l'invito formale va spedito per posta e, a sua volta, anche la conferma viene comunicata per posta o per telefono, mentre invece l'invito informale può venire inviato via e-mail o su internet.

Differenze tra inviti formali e informali - Differenze tra l'invito formale e informale

Se desideri leggere altri articoli simili a Differenze tra inviti formali e informali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Arte e artigianato.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Differenze tra inviti formali e informali
1 di 2
Differenze tra inviti formali e informali

Torna su