Condividi

Come scrivere una lettera a un politico

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come scrivere una lettera a un politico

Ci può essere una miriade di motivi per scrivere una lettera a un personaggio politico. Se desideri invitarlo (come nel caso di un assessore comunale o del sindaco) ad essere l'oratore del diploma di maturità, devi redigere una lettera. Lo stesso dicasi se vuoi scrivere ad un politico in merito a un tema o problema specifico. Nella redazione di una lettera per un dignitario è essenziale seguire il protocollo appropriato e utilizzare le formule di saluto e di commiato corrette. Senza la redazione ideale, la lettera sembrerebbe scritta da un dilettante, e non è proprio l'immagine che si vuole trasmettere.

Potrebbe interessarti anche: Come scrivere una lettera formale
Passi da seguire:
1

Scrivi la tua lettera alla persona altolocata su carta intestata. In caso non fosse possibile, scrivi il tuo indirizzo, numero telefonico e indirizzo di posta elettronica nell'angolo superiore sinistro. Lascia uno spazio e scrivi la data. Successivamente, lascia due spazi prima di scrivere l'indirizzo all'interno.

2

Utilizza il formato di blocco. Questo significa che tutte le linee iniziano sul margine sinistro e c'è uno spazio tra i paragrafi. Questo è considerato il formato appropriato per una lettera commerciale.

3

Si noti che questa è una lettera formale, ergo, ogni idea deve corrispondere ad un paragrafo. Scrivi in modo semplice e conciso, applicando la regola del KISS, acronimo del motto inglese: Keep It Short and Simple. Non usare una parola difficile quando puoi usarne una semplice.

4

Inizia con l'intestazione, che comprende il titolo della persona e l'indirizzo postale, lo stesso che appare sulla busta. Se stai scrivendo al Papa, l'intestazione sarebbe "A Sua Santità (nome del papa). Mentre per un vescovo, sarebbe: "Per Sua Eccellenza Mons. (nome e cognome)". Se scrivi ad un ministro, invece, l'intestazione sarebbe "All'onorevole ministro (ministero nome e cognome)".

5

Utilizza la formula di saluto corretta. Se stai scrivendo al Presidente di Stati Uniti, è "Dear Mr. President", oppure "Caro Sig. Presidente (del Consiglio)", se stai scrivendo al premier italiano. Se vuoi scrivere una lettera alla Regina Elisabetta II d'Inghilterra, la formula di saluto corretta sarebbe "Your Majesty" (Sua Maestà).

6

Presentazione. Una presentazione semplice è: "Il mio nome è (nome e cognome) e sono il Presidente del porto sportivo del Club nautico di Porto Cervo".

7

Spiega esattamente il motivo per cui stai scrivendo al dignitario. Le possibili ragioni potrebbero essere che desideri parlare con il dignitario, fare una donazione oppure promuovere un prodotto. Nel paragrafo finale, ringrazia il dignitario per il tempo speso a leggere la tua lettera e a considerare la tua proposta. Sii sintetico e vai al sodo.

8

Chiudi la tua lettera con un: "Ho l'onore di ricordarle, Signore, il più umile e obbediente servitore di Sua Maestà", se stai scrivendo ad un Re, "Attentamente" se scrivi ai membri minori di una Famiglia Reale, e "Attentamente" o "Rispettosamente" a ambasciatori o politici.

9

Lascia la tua lettera per uno o due giorni e rileggila per controllare l'ortografia e correggere eventuali errori tipografici.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come scrivere una lettera a un politico, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Hobby e scienza.

Consigli
  • Se ha dubbi sulla tua lettera a un dignitario, chiedi a un amico o familiare con abilità di redazione, se può darle un'occhiata.

Scrivi un commento su Come scrivere una lettera a un politico

Ti è piaciuto l'articolo?

Come scrivere una lettera a un politico
Come scrivere una lettera a un politico

Torna su