Condividi

Come trattare le ovaie policistiche

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come trattare le ovaie policistiche

Le ovaie policistiche sono una delle sindromi più comuni nelle donne, si tratta di un'alterazione ormonale che produce cambiamenti nel ciclo mestruale, cisti nelle ovaie e diverse alterazioni che possono generare difficoltà a rimanere incinta e ulteriori complicazioni. Per questo su unCome.it ti diamo alcuni consigli che avrai bisogno di conoscere su questo tema per sapere come curare le ovaie policistiche e regolare così il tuo ciclo. Foto: A.D.A.M

Potrebbe interessarti anche: Perché ho male alle ovaie

Perché io?

Questa sindrome è dovuta all'eccesso nella produzione dell'ormone androgeno e dell'alterazione dell'estrogeno e del progesterone, questo scenario genera i sintomi di tale sofferenza. Quando si hanno le ovaie policistiche ciò che accade durante il processo di ovulazione è che l'ovulo non matura ed è liberato, al contrario rimangono nelle ovaie formando talvolta piccoli cisti nella zona. Non si sa esattamente il motivo per cui si verificano tali disturbi ormonali ma l'aspetto ereditario ha la sua quota di influenza, così come il diabete e l'obesità.

Principali sintomi

Come qualsiasi alterazione ormonale, la sindrome delle ovaie policistiche si manifesta attraverso vari sintomi, quali: - Cicli mestruali irregolari, mestruazioni assenti, con frequenza alterata molto leggere o, al contrario, troppo abbondanti - Eventuale sviluppo di caratteristiche maschili modifiche nella voce, aumento del vello, diminuzione dei seni - La dimensione del clitoride può essere colpita, aumentando - Se si soffre di acne il quadro potrebbe peggiorare - Presenza di macchie in aree sensibili, come le ascelle, i capezzoli e l'inguine

Come sapere se ho le ovaie policistiche

I cambi ormonali, di solito, non passano inosservati e, se presenti mestruazioni irregolari o altri sintomi, la cosa migliore è andare immediatamente dal tuo ginecologo che, attraverso vari esami, potrà darti le conclusioni del tuo stato. Le forme più usate per individuare le ovaie policistiche sono: - Gli esami pelvici - Analisi dei livelli ormonali - Ecografia vaginale - Laparoscopia pelvica - Esami del sangue per determinare i livelli di glucosio, la prolattina e le alterazioni della tiroide.

Trattamenti

Se la sindrome si deve a problemi con il glucosio o l'obesità è importante e necessario scendere di peso perché questo migliora in misura significativa le alterazioni ormonali, per questo motivo la prima cosa sarà introdurre una dieta sana. I trattamenti più comuni per questa patologia sono: - L'assunzione di pillole anticoncezionali per regolare le mestruazioni - L'assunzione di pastiglie di progesterone per regolare i cicli - L'uso di alcuni medicinali a seconda del caso particolare di ogni paziente. La cosa migliore è andare da una specialista che ti prescriverà il trattamento più opportuno non solo per combattere questa alterazione ormonale, ma anche per diminuirne i sintomi.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come trattare le ovaie policistiche, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Consigli
  • Non dimenticare di fare un controllo annuale dal ginecologo e andare da uno specialista in caso di irregolarità del ciclo.

Scrivi un commento su Come trattare le ovaie policistiche

Ti è piaciuto l'articolo?

Come trattare le ovaie policistiche
Come trattare le ovaie policistiche

Torna su