Condividi

Come identificare il disturbo borderline di personalità

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come identificare il disturbo borderline di personalità

Il disturbo borderline di personalità è caratterizzato da instabilità nelle relazioni interpersonali, nell'immagine di sé e nell'affettività. Le persone che soffrono di questo disturbo, presentano una forte impulsività, potenzialmente pericolosa per sé e per quanti le circondano. Come tutti i disturbi della personalità, inizia in età adulta e si sviluppa in vari contesti socio-culturali. Questo disordine è fino a 5 volte più frequente nei familiari di persone che già ne soffrono che nel resto della popolazione mondiale. Di seguito ti mostriamo come identificare il disturbo borderline di personalità.

Passi da seguire:
1

Paura dell'abbandono. Questa paura può essere reale o immaginaria e si presenta con tale forza che le persone che soffrono di disturbi borderline di personalità possono reagire con rabbia. Una separazione temporanea, per loro è considerata e sentita come un abbandono. Sono molto sensibili all'ambiente e ritengono che essere abbandonati è come essere cattivi. Questa paura dell'abbandono ha a che vedere con la difficoltà di stare soli.

2

Relazioni interpersonali. A causa della paura di stare soli, le relazioni sono generalmente intense e instabili. Passano dall'amare qualcuno idealizzandolo fino ad odiarlo e umiliarlo. Sono suscettibili alle opinioni e atteggiamenti degli altri ma, quando sentono che gli altri li hanno delusi, agiscono rapidamente sulla difensiva.

3

Immagine di sé. L'instabilità che sperimentano in relazione all'immagine di sé è così forte che cambiano in continuazione maniera di pensare, valori, aspirazioni. In alcuni casi vi sono cambiamenti dell'identità sessuale, tipo di amicizie, progetti per il futuro, ecc.

4

Impulsività. Ciò si riflette in comportamenti quali le scommesse, abusi di sostanze, spreco di denaro in maniera irresponsabile, tra gli altri. Chi soffre di questo disturbo tende anche ad avere tendenze suicide, ciò implica, tentativi di auto-eliminazione e minacce di suicidio. Questi comportamenti derivano dalla paura dell'abbandono o dal timore di assumersi maggiori responsabilità.

5

Stato d'animo disforico. Sono poche le situazioni nelle quali lo stato d'animo è ottimo. Hanno spesso periodi di rabbia, angoscia, ansia, soprattutto come reazione di fronte a certe situazioni interpersonali vissute come stressanti. Sono persone che si annoiano con facilità della routine.

6

Ira. Presentano difficoltà nel controllo dell'ira. Di fronte a situazioni che considerano sinonimo di abbandono o rifiuto, rispondono con una reazione inadeguata di rabbia. Dopo questi episodi di rabbia, si sentono in colpa per la loro condotta, promuovono e stimolano la loro percezione di essere cattivi.

7

Storia familiare. Nei precedenti familiari delle persone che soffrono di disturbo borderline di personalità si trovano generalmente episodi di maltrattamenti fisici e sessuali, mancanza di attenzione nell'infanzia, perdita precoce di un tutore o separazione dei genitori.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come identificare il disturbo borderline di personalità, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute mentale.

Scrivi un commento su Come identificare il disturbo borderline di personalità

Ti è piaciuto l'articolo?

Come identificare il disturbo borderline di personalità
Come identificare il disturbo borderline di personalità

Torna su