Condividi

Come gestire la pressione alta

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come gestire la pressione alta

La tensione arteriosa fa riferimento alla pressione che circola nel sangue all'interno delle arterie. Quando si parla di pressione sanguigna alta, si fa riferimento a un aumento della pressione a causa della resistenza al passaggio del sangue nelle arteriole. La pressione alta può anche essere dovuta a un ispessimento esagerato del sangue.Possono essere considerati due tipi di ipertensione a seconda l'invecchiamento della popolazione che ne è colpita: la pressione sanguigna alta che colpisce i giovani e adolescenti, e quella che colpisce le persone della terza età.La pressione alta che riguarda i giovani è dovuta a un malfunzionamento del fegato o dei reni, che risultano incapaci di smaltire i rifiuti tossici contenuti nel sangue. Inoltre, se la persona fuma o consuma alcol o qualsiasi altro tipo di droga, queste cattive abitudini possono provocare un ispessimento del sangue.Al contrario, nella terza età la tensione arteriosa più o meno alta è un fatto naturale, dovuta a uno sforzo dell'organismo per garantirsi l'irrorazione. In questi casi, la persona può vivere fino a un'età molto avanzata nonostante soffra di ipertensione.I sintomi di solito non sono evidenti a occhio nudo, ma in generale si soffre di formicolii nelle mani e piedi, palpitazioni, vertigini, alterazioni dell'apparato digerente, disturbi visivi o emorragie nasali.Nel caso in cui la tensione arteriosa sia molto alta, il cuore aumenta di dimensione e allora le pulsazioni sono molto più frequenti. Può sopravvenire una morte per emorragia cerebrale se non si riesce a ridurre la tensione del malato.Di seguito, ti spieghiamo come gestire la pressione alta.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Come abbassare la pressione senza farmaci
Passi da seguire:
1

Quando si tratta di una persona giovane che soffre di pressione sanguigna alta , la cosa più importante è curare la malattia o la causa che dà luogo a quest'aumento di tensione. Inoltre occorre effettuare un successivo trattamento, indirizzato soprattutto agli anziani che soffrono di questa patologia.

2

Dovrai seguire una dieta latto-vegetariana in cui abbondino le verdure crude. Per condire la verdura può essere utilizzato il succo di un limone. Gli altri piatti si possono condire con aglio e prezzemolo! Altri alimenti da mangiare sono l'aglio, il riso integrale, il prezzemolo, il ribes nero e la pera.Occorre eliminare il sale dai pasti.

3

Come bevanda, devi prendere del succo di limone diluito in acqua pura.

4

Un giorno alla settimana devi praticare un digiuno in cui mangerai soltanto un chilo di pompelmo nel corso della giornata, per ridurre la tensione.

5

Tutte le sere devi grattugiare l'aglio e lasciarlo riposare in acqua, e il mattino seguente devi bere a digiuno una tazza di quell'acqua.La dose per l'aglio deve essere progressiva, vale a dire, all'inizio solo devi grattugiare mezzo spicchio di aglio e gradualmente occorre aumentare le quantità fino a grattugiare un massimo di quattro teste d'aglio.

6

Ogni giorno devi prendere tisane a base di olivo, versando due pugni di foglie in una tazza di acqua fredda che successivamente occorre portare a ebollizione. Dopo che bolle, devi lasciare riposare la tisana per 25 minuti e poi sarà pronta per essere presa.Devi bere una tazza dopo i pasti principali.

7

Si consiglia di fare bagni caldi per i piedi per 15 minuti tutti i giorni, versando un decotto di foglie d'ulivo.

8

Qualora esistano disturbi relativi alla testa, deve essere applicata argilla alla nuca e contemporaneamente si aggiunge una sorta di casco a foglie di cavolo o verza sulla testa, le quali dovranno essere bendate affinché restino al loro posto per tutta la notte.

9

Si deve fare ginnastica respiratoria e bagni con acqua non troppo fredda se la tensione è molto elevata. Si tratta di un punto molto importante e che va portato avanti nel corso della vita perché la tensione tende ad aumentare con l'età.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come gestire la pressione alta, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Consigli
  • Si possono sostituire le foglie dell'olivo con quelle del biancospino.
  • Quando si misura la pressione, devi considerare i due estremi, sistole e diastole. La tensione normale registra 7 o 8 unità come bassa e 13 o 14 come massima, essendo tale differenza compensativa ben equilibrata. Differenza che, se esiste in altre unità, come per esempio 9 e 16, è anche abbastanza normale e non deve portare a grandi preoccupazioni.
  • Ricorda di consumare aglio e abbondante succo di limone.

Scrivi un commento su Come gestire la pressione alta

Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
matteo
è un validissimo aiuto per l’ipertensione, colesterolo e quant’altro, parlo dell’infuso di foglie di ulivo!

Come gestire la pressione alta
Come gestire la pressione alta

Torna su