Condividi

Come calcolare i giorni fertili

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 10 settembre 2017
Come calcolare i giorni fertili
Immagine: clinicabiobio.cl

Il nostro ciclo mestruale inizia sin dal primo giorno del ciclo, un periodo che può durare tra 28 e 30 giorni nelle donne regolari. A metà di questo ciclo iniziano i giorni fertili, il momento in cui ovuliamo e il nostro corpo si prepara per ricevere uno spermatozoo che produca la gravidanza. Se stai cercando di essere madre ma anche se vuoi prevenire una gravidanza non desiderata, è importante sapere in quale momento del mese ovuli, per cui su unCome.it ti spieghiamo come calcolare i tuoi giorni fertili e ottenere la risposta ai tuoi dubbi.

Potrebbe interessarti anche: Come rimanere incinta subito

Ciclo mestruale regolare e irregolare

Si ritiene che una donna ha un ciclo mestruale regolare quando la maggior parte delle mestruazioni si presentano tra i 28 e 30 giorni, compreso un giorno di più o meno. Per sapere se sei regolare è molto importante appuntare sempre su un calendario o agenda il giorno in cui arriva la mestruazione. Se esaminando gli ultimi quattro periodi noti che la tua mestruazione viene sempre tra 27, 28, 30 o addirittura 31 giorni di differenza, ci può essere un periodo di 28, un altro di 30 ma sempre vicini e quindi sei una donna regolare. Per queste ragazze calcolare i loro giorni fertili è molto semplice.

Sebbene si suol dire che la maggior parte delle donne hanno un ciclo di 28-30 giorni, se le mestruazioni arrivano tra 21 e 35 giorni rispettando sempre un margine di giorni vicini, per esempio un periodo ti arriva in 21 giorni, un altro in 23 uno in 24, allora sei una donna con un ciclo normale.

Al contrario, se per qualsiasi motivo (ovaie policistiche, disordini ormonali) i tuoi cicli vengono sempre con frequenze diverse e persino non arrivano a volte, hai un ciclo mestruale irregolare. In questo caso è fondamentale andare da un ginecologo per scoprire perché il tuo ciclo non è regolare e sapere come calcolare i tuoi giorni fertili.

Cambiamenti nel nostro corpo quando ovuliamo

Quando ovuliamo il nostro corpo cambia e uno dei segnali più chiari di ciò è il flusso vaginale. Durante i giorni fertili il nostro flusso è molto più abbondante e appiccicoso, con un aspetto e consistenza paragonabile a quella di un albume d'uovo. Il suo colore è bianco denso e se lo prendi con le mani noterai che si tratta di un muco cervicale molto flessibile. La presenza di questo fluido indica chiaramente che stiamo ovulando o siamo nel giorno precedente all'ovulazione, e che il nostro corpo si prepara per ricevere lo spermatozoo e spostarlo fino all'ovulo con maggiore facilità, dato che è questa la funzione di questo flusso.

Altri cambiamenti corporei durante l'ovulazione possono essere fitte nel basso ventre e sensibilità nei seni. È prassi comune anche sentire in quei giorni un desiderio sessuale prodotto dalla generazione di ormoni.

Per le donne irregolari, imparare a individuare questi cambiamenti è fondamentale se si desidera determinare i giorni fertili.

Calcolare i giorni fertili se sono regolare (ciclo da 28 a 30 giorni)

Se il tuo ciclo mestruale è regolare e sempre tra 28 e 30 giorni, per calcolare i tuoi giorni fertili devi solo contare 14 giorni dal primo giorno del ciclo.

Per esempio, se il ciclo ti viene giorno 16 il calcolo sarebbe:

16 14 giorni = 30 È probabile che il 30 dello stesso mese ovuli.

Quando l'ovulo viene rilasciato, sarà vivo nel corpo soltanto per 24/48 ore, mentre lo spermatozoo può rimanere fino a 72 ore vivo nel nostro corpo. Per cui se non stai cercando di avere un bambino è importante usare preservativi tra il giorno 11 e 16 del ciclo, così eviterai una gravidanza non desiderata.

Calcolare i giorni fertili se ho un ciclo da 21 a 35 giorni

Nelle donne con un ciclo mestruale tra 21 e 35 giorni, che viene considerato normale ma non perfettamente regolare, esiste un altro calcolo per conoscere i giorni di ovulazione. È sempre importante tenere un registro del primo giorno dei cicli passati per realizzare questo calcolo.

Nei casi di ragazze con questi cicli, si deve sottrarre 14 giorni al primo giorno del ciclo per conoscere il giorno della prossima possibile ovulazione. Prendiamo lo stesso esempio precedente, in una donna il cui ciclo arriva il 16 il calcolo sarebbe:

16 - 14 = 2 È possibile che il 2 del mese successivo avrai i giorni fertili.

Calcolare i giorni fertili se sono irregolare

Nel caso delle donne irregolari effettuare tali calcoli è impossibile, poiché i periodi non vengono con una frequenza che sia possibile determinare.

È qui che l'osservazione dei sintomi dell'ovulazione è fondamentale perché non esiste altro meccanismo sicuro per sapere quando si sta nei giorni fertili. Osservare il flusso vaginale, determinare quando è cambiato e se ha già l'aspetto di cui al paragrafo 2, osservare inoltre se abbiamo dolore nel bassoventre o sensibilità ai seni, è molto importante per sapere in quale momento è probabile che si verifichi una gravidanza.

Per i dubbi

Queste sono i modi di calcolare i giorni fertili secondo il ciclo mestruale, tuttavia per eventuali dubbi è consigliabile consultare il ginecologo.

Per i dubbi

Queste sono i modi di calcolare i giorni fertili secondo il ciclo mestruale, tuttavia per eventuali dubbi è consigliabile consultare il ginecologo.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come calcolare i giorni fertili, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come calcolare i giorni fertili

Ti è piaciuto l'articolo?

Come calcolare i giorni fertili
Immagine: clinicabiobio.cl
Come calcolare i giorni fertili

Torna su