Condividi

Come assistere chi è in coma etilico

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come assistere chi è in coma etilico

L' intossicazione da eccessiva assunzione di alcol può portare a ciò che è noto come coma etilico, uno stato comatoso che tra le altre conseguenze provoca lo svenimento. Potremmo dire che si verifica da un'overdose da alcol, da un consumo di bevande alcoliche che supera la tolleranza dell'organismo. I pazienti che entrano in coma etilico devono essere trattati con rapidità e in molte occasioni, è richiesta l'assistenza medica, per cui su unCome ti illustriamo come assistere a chi è in coma etilico.

Potrebbe interessarti anche: Come la cocaina influenza il cervello
Passi da seguire:
1

In primo luogo, occorre sapere che il coma corrisponde a uno "stato patologico caratterizzato dalla perdita dei sensi, della sensibilità e della capacità motoria volontaria ", come afferma il dizionario della RAE. Per quanto possiamo concludere che il coma etilico è la conseguenza di un'intossicazione etilica, vale a dire, causata da un'assunzione eccessiva di alcol.

Come assistere chi è in coma etilico - Passo 1
2

I principali sintomi e le conseguenze che denoteranno che qualcuno sta soffrendo di coma etilico sono:

  • Nausea e vomiti
  • Pallore
  • Sudorazione eccessiva
  • Perdita dell'equilibrio
  • Perdita dei sensi
  • Svenimento
3

Nel caso in cui una persona soffra di coma etilico, per prima cosa si deve fare in modo di avvisare il pronto soccorso; nella maggior parte dei Paesi, telefonando al 112 potremo chiedere l'assistenza medica.

Come assistere chi è in coma etilico - Passo 3
4

Al tempo stesso, la nostra reazione dipenderà dal fatto che il paziente sia o meno cosciente. Nel caso in cui non abbia perso i sensi, cercheremo di farlo vomitare per eliminare la maggior quantità di alcol dall'organismo.

5

Se l'interessato è privo di sensi, dovremo sdraiarlo per terra e metterlo in posizione laterale per evitare il soffocamento da vomito.

Come assistere chi è in coma etilico - Passo 5
6

Sarà fondamentale che il paziente non rimanga in strada da solo, poiché le conseguenze del coma etilico potrebbero danneggiarlo gravemente. Per esempio, a causa dell'alcol, la temperatura corporea potrebbe diminuire pericolosamente e potrebbe verificarsi un'ipotermia.

7

Una volta arrivati i soccorsi, si dovrà valutare la gravità del paziente entrato in coma etilico e agire nella forma adeguata. La cosa più comune è il trasferimento nel centro medico e una lavanda gastrica.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come assistere chi è in coma etilico, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute mentale.

Scrivi un commento su Come assistere chi è in coma etilico

Ti è piaciuto l'articolo?

Come assistere chi è in coma etilico
1 di 4
Come assistere chi è in coma etilico

Torna su