Condividi
Condividi in:

Quali sono i sintomi del vaginismo

Passo per passo
Valutazione: 5 (10 voti)
1 commento
condiviso 1 volta
 
Quali sono i sintomi del vaginismo
Immagine: www.vivanda.com.pe

Il vaginismo è un problema sessuale femminile che si origina quando i muscoli situati intorno alla vagina si contraggono in modo involontario impedendo o ostacolando in larga misura la penetrazione. Questa condizione causa fastidi, dolori, bruciori e disagi al momento di avere rapporti sessuali e può svilupparsi sia in giovani donne prive di esperienza sessuale che in quelle con più anni di esperienza. Normalmente, le cause che scatenano il vaginismo sono psicologiche, sia per traumi passati o paure ad avere rapporti sessuali. Nel seguente articolo di unCome ti mostriamo nel dettaglio quali sono i sintomi del vaginismo.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i rischi del sesso anale
Istruzioni:
1

In primo luogo, è importante segnalare che i sintomi del vaginismo e il grado di gravità di questa disfunzione sessuale femminile può variare da una donna all'altra a seconda delle cause, l'età e la fase della vita in cui si trovano. Per questo, è possibile presentare tutti i sintomi specifici di questa condizione o solo alcuni di essi. Vediamo a seguire quali sono.

2

I principali sintomi del vaginismo e i più comuni sono contrazione involontaria dei muscoli vaginali, chiusura della vagina, difficoltà o penetrazione impossibile e dolore, bruciore o prurito durante il coito.

3

Alcune donne che soffrono di vaginismo possono anche manifestare incapacità a inserire un tampone nella vagina, nonché difficoltà per effettuare un esame ginecologico completo. Al contrario, altre riescono a tollerare tali pratiche ma non possono avere rapporti sessuali, sia perché la penetrazione risulta impossibile o perché il coito è interrotto da dolori e fastidi che si sentono.

4

Inoltre, questi sintomi in alcuni casi si manifestano accompagnati da spasmi in altri gruppi muscolari del corpo che nella zona lombare o alle gambe. Può anche darsi il caso di respirazione interrotta nel tentativo di avere rapporti sessuali.

5

A livello psicologico ed emotivo, il vaginismo tende a provocare frustrazione nella donna per il fatto di voler godere dei rapporti sessuali e non poter raggiungere questo obiettivo in modo soddisfacente. Inoltre, è consuetudine sviluppare ansia o avere palpitazioni al momento di cercare di avere rapporti, il che farà sì che la donna respinga e fugga da queste situazioni.

6

In caso di identificazione di uno qualsiasi dei sintomi del vaginismo è essenziale mettersi nelle mani del ginecologo affinché ci esamini con molta attenzione. Questa condizione richiede un trattamento specifico a base di terapia psicosessuale e di coppia, nonché una serie di esercizi di rilassamento. È importante tenere presente che soffrire di vaginismo non significa non poter eccitarsi sessualmente, poiché si può raggiungere l'orgasmo tramite altre tecniche come, per esempio, la stimolazione manuale o orale del clitoride.

7

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i sintomi del vaginismo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Commenti (1)

Scrivi un commento su Quali sono i sintomi del vaginismo

Molto utile
1 commento
Ludovica
può ostacolare la fecondazione? come si contrae? si può guarire? grazie mille Ludovica
Vaginismo e fecondazione non sono relazionati. L'uno da problemi durante il rapporto, che si manifestano con tensione muscolare pelvica, contrazione dei muscoli della vagina e in alcuni casi, dolore durante la penetrazione. Tuttavia la penetrazione avviene e il rapporto dal punto di vista fisiologico e fecondativo non ha niente di anomalo.

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
Quali sono i sintomi del vaginismo
Immagine: www.vivanda.com.pe
Quali sono i sintomi del vaginismo