Cosa considerare prima di farsi un piercing genitale

Cosa considerare prima di farsi un piercing genitale

I piercing genitali sono diventati una valida alternativa per coloro che vogliono sperimentare il piacere del sesso mediante nuovi stimoli, una scelta molto popolare tra gli adepti ai piercing. Ma al di là di estetica o edonismo vi sono alcuni aspetti che è opportuno prendere in considerazione prima di realizzarti questo tipo di buchi sia sulla vagina che sul pene, per garantire la propria salute e prevenire qualsiasi tipo di disturbo o problema. Su unCome.it ti spieghiamo cosa tenere in considerazione nel farsi un piercing genitale.

Passi da seguire:
1

È importante capire che un piercing genitale non è pari a un piercing a su orecchia o ombelico. Ali trattarsi di un'area delicata, esposta costantemente all'attrito e ai fluidi è molto importante aumentare le precauzioni al momento di compiere questo tipo di buco al fine di evitare infezioni, reazioni allergiche, disagi genitali importanti o cattive abitudini che possano colpire uno dei nervi che si trovano nella zona del buco.

2

Per questo motivo, la prima cosa che devi tenere in considerazione nel farti un piercing genitale è rivolgerti ad un centro specializzato e che la persona che te lo farà abbia vasta esperienza in buchi genitali, in questo modo ti garantirai il successo. Noi metterti mai nelle mani di qualcuno senza la dovuta esperienza comprovata.

3

È molto importante che sia prima che dopo di esserti fatto un piercing genitale, ti faccini contro il tetano con un vaccino contro il tetano, in caso contrario devi fartelo. Se sei st stato vaccinato oltre 10 anni fa, si raccomanda di applicare un richiamo.

4

In generale, per effettuare qualsiasi tipo di piercing bisogna rivolgersi ad un centro dotato di regolare licenza e che soddisfi tutte le norme igieniche ma, nel caso dei piercing genitali questo è più essenziale, perché se gli strumenti sono riutilizzabili o non sono ben sterilizzati, puoi correre il rischio di contrarre infezioni serie e malattie a trasmissione sessuale.

5

I buchi genitali non si devono effettuare con pistole, poiché questo tipo di apparecchi sono difficili da sterilizzare in modo adeguato, questo è il motivo per cui non devi rischiare assicurandoti che:

  • Tutto il materiale con cui il professionista ti realizza il tuo piercing genitale sia stato in precedenza sterilizzato. Normalmente il professionista realizza questa procedura davanti al cliente per garantirne la sicurezza.
  • La persona che ti fa il piercing deve lavorare con aghi monouso che siano perfettamente sigillati e che siano aperti in tua presenza. Puoi chiedere allo specialista che ti mostri tutti gli accessori che utilizza per lo scavo e assicurati che l'ago sia nuovo e che sia tutto in buono stato.
  • Non bisogna permettere che ti facciano il buco con un materiale che non è stato aperto e/o sterilizzato in tua presenza.
6

Prima di farti un di piercing genitale è molto importante che sia il perforatore come qualsiasi altra persona che intervenga nel processo si lavi molto bene le mani e usi guanti chirurgici nuovi che sono stati aperti in tua presenza. In questo modo, si evita l'infezione batterica durante il procedimento. Non permettere mai che ti facciano dei piercing genitali senza che il professionista usi guanti.

Se sei allergico al lattice è importante di portanti appresso dei guanti chirurgici in altro materiale per offrirli al professionale, perché di sicuro avrà solo guanti in lattice.

7

Il piercing genitale che scegli deve essere preferibilmente di titanio chirurgico, acciaio inossidabile o platino, così evitarai infezioni e reazioni allergiche.

Seguendo queste raccomandazioni tutelerai la tua salute e ridurrai i rischi che comportano i piercing genitali.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa considerare prima di farsi un piercing genitale, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.