Condividi
Condividi in:

Come curare la lavanda

Passo per passo
Valutazione: 5 (1 voto)
condiviso 1 volta
 
Come curare la lavanda

Vuoi coltivare la lavanda a casa e non sai quali cure richiede? Questa pianta aromatica è molto facile da mantenere e, oltre al suo intenso e caratteristico odore, offre un'infinità di proprietà vantaggiose che potrai sfruttare. Ecco perché in questo articolo di unCome vogliamo spiegarti dettagliatamente come curare la lavanda perché sia bella a casa.

Potrebbe interessarti anche: Come piantare la lavanda
Istruzioni:
1

In primo luogo, è necessario sottolineare che la lavanda è una pianta selvatica, quindi se scegliamo di piantare la lavanda a casa sono pochissime le cure che essa richiederà. In questo modo, potrai sfruttare tutte le proprietà della lavanda e utilizzarla nei suoi molteplici usi cosmetici e per la salute.

2

Allo stesso modo, per curare correttamente la pianta di lavanda, dovrai assicurarti in qualsiasi momento che abbia un sistema di drenaggio adeguato e in perfette condizioni; ecco perché si raccomandano substrati secchi e sabbiosi che non trattengano l'acqua.

Questa pianta ha bisogno di poca irrigazione e, pertanto, dovrai evitare sempre il rischio che marcisca per l'acqua, in caso contrario, le radici marcirebbero e la pianta morirebbe. Pertanto, sarà molto importante anche la posizione scelta per coltivare la lavanda, poiché richiede abbondante sole per crescere correttamente.

3

Come dicevamo, al momento di irrigare la lavanda non dovrai esagerare mai perché è una pianta di terreni secchi e sopporta molto bene la siccità. Pertanto, sarà sufficiente l'irrigazione settimanale e dovrai sempre assicurarti che la terra si sia asciugata dall'ultima volta che hai versato acqua.

4

D'altro canto, sarà molto importante che la lavanda abbia spazio sufficiente per crescere, quindi se l'hai piantata direttamente nel terreno del giardino o orto, dovrà avere un'estensione di terreno considerevole in cui distribuirsi. Nel caso della lavanda in vaso, potrai trapiantarla in un vaso di maggiori dimensioni se quello che hai è troppo piccolo.

5

Tra le cure della lavanda, va sottolineata anche la potatura della pianta per far sì che cresca più forte. Pertanto, sarà necessario potare la lavanda dopo la stagione di fioritura che, anche se può variare, tende ad avvenire tra primavera ed estate. In questo modo, riusciremo a togliere tutti i rami secchi o danneggiati e, di conseguenza, che i fiori crescano molto più sani.

6

È importante sottolineare che la raccolta dei fiori di lavanda è raccomandata a partire dalla seconda fioritura della pianta. Inoltre, al momento di far seccare le piante di lavanda, è importante tagliarle durante giorni secchi e metterle a testa in giù in un luogo buio; dopo potrai conservare la lavanda in barattoli per usarla quando serve.

7

In questo modo, potrai sfruttare la lavanda coltivata a casa per preparare una miriade di rimedi casalinghi e prodotti cosmetici che ti aiuteranno a mantenerti radiosa:

8

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare la lavanda, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Giardinaggio e piante.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Come curare la lavanda

Ti è piaciuto l'articolo?

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
Come curare la lavanda
1 di 4
Come curare la lavanda