Condividi
Condividi in:

Esercizi per riscaldare la voce

Passo per passo
 
Esercizi per riscaldare la voce

La voce è uno strumento che consente di riprodurre suoni. Come strumento, devi saperla usare in maniera adeguata per garantire che suoni nel modo migliore possibile. Quando si tratta di cantare, molta gente dimentica che non ci vuole solo una bella voce o una buona tecnica di canto ma dobbiamo sapere come preparare il corpo per farlo. In tal senso, il riscaldamento è una parte fondamentale del processo di canto che consente di allungare i muscoli legati alla produzione della voce. Per cui, su unCome ti spieghiamo alcuni esercizi per riscaldare la voce che puoi effettuare facilmente.

Potrebbe interessarti anche: Come intonare la voce per cantare
Istruzioni:
1

Se ci fermiamo a riflettere alle pratiche che richiedono di esercitare i muscoli del corpo come il tennis o il calcio, ci renderemo conto che le persone che praticano questi sport danno un'importanza vitale al riscaldamento. Anche se è vero che cantare non comporta uno sforzo fisico al livello di questi sport per i muscoli che sono coinvolti, è un buon paragone per far capire l'importanza del riscaldamento.

Quando cantiamo impieghiamo una serie di muscoli che ci consentono di riprodurre alcuni suoni. Ci sono persone che ne utilizzano alcuni più degli altri, a seconda del livello vocale e della tecnica che utilizzano. Inoltre, ci sono cantanti che potenziano il diaframma, come per esempio i cantanti di opera. Riscaldare è fondamentale perché i muscoli siano preparati quando vogliamo generare suoni. Un chiaro esempio di come influiscono i muscoli nella voce è quando ci svegliamo e notiamo che facciamo fatica a parlare. Dopo un po' di tempo, la voce raggiunge la sua capacità normale e ciò si deve al fatto che abbiamo esercitato i muscoli. D'altro canto, è importante sapere come curare la voce prima di cantare per garantire che si mantenga in buono stato.

2

Quando riscaldiamo la voce dobbiamo essere consapevoli del fatto che il fine è allungare i muscoli, quindi non è necessario raggiungere note molto acute a causa della sensazione che ciò può causare sforzando ulteriormente i muscoli. Precisamente, quello che non dobbiamo fare è sforzare la voce. L'obiettivo è riprodurre suoni nella nostra estensione vocale, sentendoci comodi per assicurare un buon riscaldamento. Per lo stesso motivo, non dobbiamo gridare ma piuttosto riprodurre suoni in un tono di voce normale o addirittura basso. Una volta consapevoli dell'estensione possiamo realizzare il riscaldamento della voce.

3

Uno degli esercizi che possiamo usare per riscaldare la voce è il cosiddetto vocal fry. Consiste nel ripetere il registro vocale più basso che la persona può raggiungere e si ottiene ostruendo la quantità di aria che passa dalla gola e più precisamente, nella glottide. La glottide è la parte più stretta della laringe e i suoni che provengono da questa sono noti come glottidali. Per cui, dobbiamo cercare di riprodurre il suono più grave possibile sentendo di lavorare sulla gola. Se mettiamo la mano sulla gola e cerchiamo di fare tale suono, dovremmo avere la sensazione che questa si contragga all'esterno, come se si dilatasse e, allo stesso tempo, notare una vibrazione nella gola. Questo esercizio consente di stimolare le fibre presenti nelle corde vocali, utilizzando una maggiore estensione delle stesse.

4

Anche un esercizio veramente semplice per riscaldare la voce noto come humming ci darà la possibilità di riscaldare la voce. Questo esercizio si realizza vocalizzando nell'estensione in cui ci sentiamo più comodi e produrre progressivamente suoni un po' più acuti, ricordando sempre che non dobbiamo sforzare la voce. Il processo consiste nel ripetere il suono "mmm" in maniera continua e dopo pochi secondi aggiungere una vocale. Il risultato finale deve essere: mmmmmmeeee, mmmmmmiiii, etc. Mediante questo riscaldamento dobbiamo sentire che i suoni riprodotti dalla nostra voce escono puliti. Ciò significa non grattare la nostra gola né tendere in eccesso questa zona. Sentirai che l'uso dell'aria è fondamentale in questo riscaldamento se vuoi resistere per il tempo necessario ogni volta che riproduci la "m" con una vocale diversa. Un'altra opzione in questo stesso esercizio per riscaldare la voce, è sostituire la "m" con la "r". La spiegazione è semplice e si deve al fatto che mentre con la "m" lavoriamo più sul diaframma, con la "r" esercitiamo di più la muscolatura della gola. Di conseguenza, con il primo sentiremo una maggiore vibrazione nella cassa toracica, vale a dire, dal petto fino allo stomaco, mentre con il secondo sentiremo una maggiore vibrazione nella gola. Ecco perché, questo esercizio è molto completo e ci aiuterà a scaldare la voce al massimo.

 

5

Questi due esercizi consentiranno di riscaldare i muscoli per evitare eventuali danni o sovraccarichi per la voce, oltre a darle il calore necessario per poter cantare al massimo splendore. Una voce non riscaldata tenderà a suonare con una mancanza di nitidezza, oltre che stonata. Per eseguire i due esercizi in modo soddisfacente, dovrai dedicare del tempo perché può essere complesso all'inizio. Tuttavia, una volta che riuscirai a controllarli vedrai come potrai cantare con una voce più completa. Infine, non dimenticare che sapere come schiarirsi la gola per cantare bene è fondamentale e che puoi ottenerlo con alcuni passi.

6

Se desideri leggere altri articoli simili a Esercizi per riscaldare la voce, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Musica.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Esercizi per riscaldare la voce

Ti è piaciuto l'articolo?

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
Esercizi per riscaldare la voce
1 di 4
Esercizi per riscaldare la voce