Condividi
Condividi in:

Come usare gli acquerelli

Come usare gli acquerelli

La tecnica degli acquerelli consiste nell'applicare strati di colore semi-trasparenti che gradualmente, sovrapponendosi, creeno un colore più scuro e deciso. Si dipinge da chiaro a scuro, nel senso che non si utilizza il colore bianco in quanto lo si riserva al colore del foglio. Nonostante in molti l'associno ad una tecnica semplice, usare gli acquerelli con precisione non è facile in quanto questa pratica non ammette errori perché l'umidità dei pigmenti (componente essenziale di vernici e pitture) e la difficoltà per farli scomparire, spesso necessitano una mano esperta.

In questo articolo di unCOME scopriremo dei trucchi e vi forniremo dei pratici consigli su come usare gli acquerelli per far sì che le vostre creazioni abbiano un buon risultato finale.

Potrebbe interessarti anche: Come mescolare i colori - Molto facile!!!
Avrai bisogno di:

Premesse per la pianificazione del disegno

Prima di cominciare a dipingere è fondamentale una fase di pianificazione del lavoro. Infatti, con questa tecnica bisogna lasciare il minimo possibile all'improvvisazione in quanto si dipinge per strati. Ciò, è dovuto al fatto che il colore degli acquerelli deve seccarsi prima di essere integrato dal successivo. Si consiglia di iniziare con un bozzetto a matita per creare due o tre strati principali su cui poi dipingere. Ad esempio, se volessimo rappresentare un drago che vola nel cielo è meglio iniziare con lo sfondo, e una volta seccatosi il colore, passare al drago. Così facendo si eviterà che il drago venga sporcato dal colore dello sfondo, e inoltre la comodità di dipingere liberamente il cielo e le nuvole senza doverlo evitare si noterà nel risultato finale.

Dopo questa importante premessa stilistica, esaminiamo nel dettaglio i vari passaggi e la procedura su come usare gli acquerelli.

Passaggi tecnici

  1. Posizionate il foglio sul tavolo;
  2. Abbozzate con la matita i principali strati del disegno;
  3. Mettete una punta di colore sulla tavolozza;
  4. Bagnate leggermente il pennello nell'acqua;
  5. Fate cadere dal pennello qualche goccia d'acqua sul colore della tavolozza;
  6. Intingete il pennello nel colore diluito presente sulla tavolozza;
  7. Iniziate a dipingere lo sfondo che avevate abbozzato;
  8. Lasciate asciugare il disegno prima di tornare a dipingerci sopra;
  9. Infine, pulite il pennello prima di seguire con l'avanzamento del disegno.

Con la pratica e con il tempo imparerete a capire meglio la quantità di colore e d'acqua necessarie per creare colori più accesi o, al contrario, meno decisi. Passiamo adesso a spiegare una tecnica specifica molto utile che si può usare con gli acquerelli.

Tecnica del bagnato su bagnato

Questa tecnica consiste appunto nel far sì che il foglio prima di essere dipinto sia già umido, cosa che permette ai colori di espandersi in maniera molto più naturale e omogenea che con il solo utilizzo del pennello. Normalmente, si utilizza per gli sfondi in maniera che i colori siano ben diluiti e non vengano fuori forme troppo chiare. Conoscendo bene come usare gli acquerelli si possono creare molti effetti stilistici davvero ricercati. Per esempio, se si desidera creare una sfumatura di colori graduale dove le tonalità si mescolano, inclinare il foglio di circa 15 gradi può essere molto utile.

Conclusioni

Imparare come usare gli acquerelli correttamente è un processo relativamente lungo che richiede tempo e dedizione. Ad ogni modo, questa tecnica di pittura è molto potente e versatile. Infatti, come possiamo osservare nelle opere dei grandi artisti, i risultati ottenuti con gli acquerelli possono variare enormemente. Una volta appresa la prassi, non ci resta che dare sfogo alla nostra creatività sperimentando tutte le possibili cromaticità e sfumature che questa tecnica ci offre.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come usare gli acquerelli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Arte e artigianato.

Consigli
  • Quando si sovrappongono colori, bisogna iniziare con quello dalla tonalità più calda.
  • Per rendere più oscuro un colore non si deve mai aggiungere il nero, bensì il tono più scuro del rispettivo gruppo cromatico.
  • Il colore, in questo tipo di pittura, dipende fortemente dagli altri che lo circondano.
  • La luminosità di una tonalità si raggiunge grazie ad uno scrupolo mix di colori ed a poche pennellate.
Commenti (0)

Scrivi un commento su Come usare gli acquerelli

Molto utile

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
Come usare gli acquerelli
1 di 4
Come usare gli acquerelli