Condividi

Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 19 gennaio 2017
Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni
Immagine: adiestramientoparatuperro.com

L'arrivo di un cane in casa è sempre un motivo di gioia, ma è importante ricordare che non saranno solo giochi e divertimento, e che l'animale richiede cure e attenzioni. Una delle domande più frequenti sulla cura del pelo del cane è la frequenza con cui dobbiamo lavarlo. Sai perché i cani non si lavare tutti i giorni? Sai già quando è auspicabile farlo? Su unCome te lo spieghiamo nel dettaglio.

Passi da seguire:
1

Il manto del cane serve a proteggere la pelle delicata di questo animale, pertanto mantenerlo in buone condizioni è fondamentale per il suo benessere. Il motivo per cui i cani non si possono lavare tutti i giorni è che così facendo si alterano l'equilibrio e il sebo necessari a mantenere la pelle sana, con conseguenti alterazioni del pH, secchezza, dermatiti e vari problemi al pelo dell'animale.

L'ideale è regolare la frequenza dei bagni prendendo in considerazione alcuni dettagli.

2

La frequenza con cui sarà necessario lavare il tuo cane dipenderà da vari fattori. Se il tuo animale da compagnia ha una pelle sana, priva di qualsiasi tipo di malattia dermatologica, la frequenza del bagno dipenderà da:

  • lunghezza del pelo dell'animale;
  • attività fisica che fa il cane;
  • periodo dell'anno;
  • stato di sporcizia del pelo.
3

In genere i cani a pelo lungo richiedono bagni più frequenti di quelli a pelo corto, ma anche questo può variare a seconda della cura che ne hanno i padroni. In linea di principio è importante spazzolare il pelo del cane varie volte alla settimana per mantenerlo pulito e libero di nodi più a lungo.

Se il tuo animale svolge attività fisica ogni giorno, come correre e giocare all'aperto, è possibile che si sporchi più rapidamente. Allo stesso modo in estate, soprattutto nel caso di cani a pelo lungo, aumenta la sudorazione e con essa il cattivo odore, per cui è necessario lavarlo con maggiore frequenza.

4

Come regola generale, e tenendo conto della lunghezza del pelo, la frequenza adeguata di lavaggi è:

  • cani a pelo lungo: una volta al mese;
  • cani a pelo medio: tra 4 e 6 settimane;
  • cani a pelo medio: tra 6 e 8 settimane.
5

Ma la regola va rigorosamente applicata? La risposta è no, perché in alcuni casi bisognerà lavare il tuo cane indipendentemente dal tempo trascorso, ad esempio:

  • se l'animale si sporca il pelo in modo evidente;
  • per i cani a pelo lungo, quando la temperatura aumenta drasticamente, poiché l'animale ha bisogno di aiuto per alleviare il calore;
  • quando, sebbene non sia trascorso il tempo previsto, il cane emana un odore molto cattivo;
6

Se il tuo cane ha una malattia della pelle, è molto probabile che i bagni dovranno essere molto più frequenti e con degli shampoo speciali perché l'animale avrà bisogno di un trattamento per guarire. In questi casi bisogna farsi consigliare da un veterinario quando spesso e come lavare il cane.

7

Se il tuo cane ha improvvisamente un cattivo odore e nonostante i lavaggi il cattivo odore torna rapidamente, non cercare di nasconderlo con bagni più frequenti o profumi. In tali casi bisogna portare il cane dal veterinario per una visita al fine di escludere qualsiasi malattia della pelle.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni

Ti è piaciuto l'articolo?

Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni
Immagine: adiestramientoparatuperro.com
Perché i cani non si possono lavare tutti i giorni

Torna su