Condividi

Come sapere se il mio gatto ha i parassiti

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come sapere se il mio gatto ha i parassiti

I gatti affetti da parassiti possono avere mille sintomi o nessuno. I più comuni comprendono vomito, diarrea, perdita di peso o una perdita di lucentezza nel pelo, variando secondo il tipo di parassita che attacca il loro corpo. Talvolta è difficile essere sicuri che il proprio animale domestico sia veramente infetto, anche se è opportuno portarlo due volte all'anno a togliere i parassiti, soprattutto se tende a uscire in strada. Su unCome ti forniamo dei consigli su come sapere se il tuo gatto ha i parassiti.

Potrebbe interessarti anche: Come sapere se il nostro gatto ha la febbre

Tenia

Le tenie sono i parassiti interni più comuni. La loro denominazione scientifica è Dipylidium, e i suoi sintomi possono passare inosservati, anche se talvolta appaiono nelle feci del gatto, dato che vivono nel suo tratto intestinale. Se l'infestazione è grave può causare perdita di peso, vomito, irritazione nell'ano o ritardo della crescita.

Anchilostomi

Gli anchilostomi (Ancylostoma) sono dei parassiti succhiatori del sangue che vivono nell'intestino tenue del gatto. Possono causare diverse patologie e persino provocare la morte dell'animale per anemia grave e basso livello di proteine.

I gatti colpiti da anchilostomi presentano letargo, feci nere o diarrea, debolezza e vomito. In casi molto gravi compare l'anemia, che può essere fatale per gli animali domestici giovani o anziani. Inoltre, potrebbero presentare piccole ferite sulla pelle causate dalle larve nei cuscinetti delle zampe.

Ascaridi

Gli ascaridi sono più comuni nei gatti giovani e hanno una doppia complicazione: sono molto resistenti ai trattamenti e si trasmettono facilmente alle persone. Le loro larve possono provocare gravi malattie se colpiscono i bambini piccoli, per cui è meglio portare il nostro animale domestico dal veterinario un paio di volte all'anno per garantire che rimanga privo di parassiti.

I sintomi più diffusi nei gatti infettati dagli ascaridi sono: distensione dell'addome e diarrea, e alcuni possono perdere peso o dormire più del solito. In alcune occasioni, anche se non è molto comune, la quantità di parassiti è talmente elevata che ostruisce gli intestini.

Oltre alle complicazioni nel tratto digestivo, gli animali colpiti dagli ascaridi possono presentare tosse, febbre e persino polmonite, se le larve passano nel tratto respiratorio.

Coccidiosi

Il coccide non è esattamente un parassita, ma un protozoo parassita che colpisce principalmente cani e gatti.

I sintomi tendono a presentarsi in cuccioli appena nati o con poche settimane di vita, e comprendono diarrea e dolore addominale. Presentano la complicazione che porta il gatto a soffrire di una grave disidratazione che mette a repentaglio la sua vita.

Giardiasi

È un altro tipo di protozoo parassita che colpisce gatti e cani e, in questo caso, spesso non presenta sintomi. In ogni caso, può provocare diarrea e sangue nelle feci nei gatti molto piccoli, debilitati dall'infezione di altri parassiti.

Togliere i parassiti ai gatti

Se il tuo gatto ha dei parassiti o come misura preventiva, dovresti togliere i parassiti ed eliminare questi piccoli nemici.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se il mio gatto ha i parassiti, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come sapere se il mio gatto ha i parassiti

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sapere se il mio gatto ha i parassiti
Come sapere se il mio gatto ha i parassiti

Torna su