Condividi

Come curare il raffreddore del mio gatto

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 19 gennaio 2017
Come curare il raffreddore del mio gatto
Immagine: flicker.com

I gatti, proprio come le persone, si raffreddano. Se senti il tuo gatto tossire o starnutire ripetutamente, è possibile che si sia raffreddato. I gatti sono più soggetti ad avere l'influenza comune nei mesi invernali. Alcuni dei sintomi sono: occhi lacrimanti, mucosità, starnuti, problemi respiratori, tosse e potrebbe anche avere la febbre. Per fargli passare questo periodo nel miglior modo possibile, su unCome ti mostriamo come curare il raffreddore del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Come curare il pelo del mio gatto
Passi da seguire:
1

Se ha molto cimurro, pulisci queste mucosità con un cotone o un panno pulito. Puoi anche farlo con una garza sterilizzata. Se il muco è secco, inumidisci il panno con siero fisiologico o acqua e puliscilo con delicatezza, poi asciugalo per non farlo screpolare.

2

Se al tuo gatto, a causa del muco, si screpola il naso o vedi che è escoriato, puoi passare un po' di vaselina per bambini per attenuare.

3

Porta il gatto in bagno e lascia il rubinetto aperto con l'acqua calda circa 10 o 15 minuti. Il vapore prodotto aiuterà a migliorare la respirazione del gatto.

4

Se il gatto non vuole mangiare, devi stimolare il suo appetito. Puoi stimolarlo con alimenti che hanno un forte odore, dato che devono avere un buon odore per mangiarli e forse il muco non gli permette di odorare bene il suo cibo. Prova con bocconcini di pesce o carne in gelatina per gatti, perché fanno più odore e di sicuro gli piaceranno.

5

Se il raffreddore gli provoca congiuntivite, pulisci gli occhi con garze e siero fisiologico. Se vedi che la congiuntivite peggiora, rivolgiti al veterinario.

6

Assicurati che il gatto beva acqua pulita e fresca, è fondamentale che sia ben idratato. Puoi dargli brodo di pesce o di pollo per stimolare la sua idratazione.

7

La cura migliore per il raffreddore del gatto è la prevenzione, anche se già è vaccinato. Vi sono malattie che non si possono prevenire, ma altre sì. Evita che il gatto sia esposto a variazioni improvvise di temperatura o che soffra il freddo.

8

Se non ha voglia di giocare, non obbligarlo né stressarlo, lascialo riposare per riprendersi.

9

Se sono passati 4 o 5 giorni e il tuo gatto non migliora, portalo dal veterinario per valutare il suo stato di salute.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare il raffreddore del mio gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come curare il raffreddore del mio gatto

Ti è piaciuto l'articolo?
2 commenti
Tommy
esatto, utente anonimo, ho lo stesso tuo problema! ma vorrei tanto che il mio micio avesse la possibilità di star meglio ...
Utente anonimo
volevo sapere quale medicinale somministrare al mio gatto visto che il veterinario mi prende il mondo per una visita di due minuti con ricetta, un periodo nero per tutti ma nn esiste veterinario che venga incontro a chi nn riesce a curare la propria bestiola

Come curare il raffreddore del mio gatto
Immagine: flicker.com
Come curare il raffreddore del mio gatto

Torna su