Condividi
Condividi in:

Come prepararsi per superare l'esame PMP

Passo per passo
Valutazione: 5 (3 voti)
condiviso 1 volta
 
Come prepararsi per superare l'esame PMP

Mettendo da parte ciò che ogni persona ha studiato per fare l'esame PMP, nonché il nervosismo, nel seguente articolo abbiamo raccolto alcuni consigli e temi da prendere in considerazione nel momento di realizzare le prove Project Management Professional.Come già sai, questa certificazione può essere ottenuta presentando la documentazione di 3 o 5 anni di esperienza nella gestione di progetti, avendo compiuto 35 ore di formazione legate alla gestione di progetti e ottenendo una determinata percentuale nelle domande di un esame scritto a risposta multipla.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Come firmare rappresentando un'altra persona
Istruzioni:
1

Fissa una data obiettivo. Il miglior modo di rimanere attenti e motivati nello studio è definire "una data di attuazione" e attenersi a questa il più possibile. Non modificare la data se non c'è un buon motivo e non la cambiare se hai già cominciato a studiare.

2

Fissa una data realistica. Non serve a nulla fissare un obiettivo che non puoi rispettare. Non mentire a te stesso.

3

Inizia l'iscrizione al PMI il prima possibile: l'esame PMP richiede di fornire esperienza dinanzi al Project Management Institute. Il compito implica l'incarico dell'esperienza di lavoro, distribuita in ore nei Gruppi di Processi (Avvio, Pianificazione, Esecuzione, Monitoraggio e Controllo, Chiusura).

4

Considera che puoi essere scelto per un audit: questo rinvia tra 2 e 3 settimane la data dell'esame. Pertanto, ripeto: se hai deciso di consegnare, non lasciarlo per la fine.

5

Chiedi, al momento dell'iscrizione, la traduzione/assistenza in italiano, anche se pensi di non usarla. Questa funzionalità non implica maggiore costo, né spendere più tempo durante l'esame PMP; inoltre, ti aiuterà a capire meglio una domanda che ti fa venire dubbi.

6

Memorizza soltanto il necessario come, per esempio, le formule. Non si tratta di un esame di memorizzazione né di definizioni e concetti.

7

Usa la tecnica del capovolgimento mentale. Quando entri nell'aula dove farai l'esame, avrai circa 15 minuti per imparare l'uso dell'applicazione con cui risponderai alle domande; inoltre, ti saranno consegnati i fogli e la matita da utilizzare durante l'esame.

8

Sebbene durante l'esame ci sia un traduttore sufficientemente buono, non obbligarti a consegnare in inglese, se il tuo livello non è buono come l'esame richiede. Il PMBoK è tradotto in italiano e puoi trovare molte risorse e domande disponibili per esercitarti in questa lingua.

9

Prova molte domande, fallo anche in sessioni di 50, 100 e se puoi 200 domande. Simula il più possibile l'esame e la tensione delle 4 ore.

10

Man mano che provi, controlla la reazione di mente e corpo di fronte alla stanchezza, alla frustrazione e alla paura. Da lì sorgerà la strategia da utilizzare durante l'esame reale del PMI.

11

Non iniziare a provare domande o di simulazioni dell' esame PMP prima di aver studiato abbastanza, potresti scoraggiarti.

12

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prepararsi per superare l'esame PMP, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diritto.

Consigli
  • Caricare i dati necessari per richiedere l'approvazione della richiesta di esame può richiedere più di 20 ore di lavoro netto.
  • Ricorda che non è necessario pagare per iniziare a caricare le ore richieste.
  • Confida in te. Non sarai né il primo né l'ultimo a fare l'esame.
  • Tieni presente che passa solo chi risponde giusto alla percentuale necessaria, non chi sa più cose.
  • Controlla i nervi. Molte persone hanno il peggior nemico in se stesse.
  • Non ti scoraggiare dinanzi alle domande a cui non sai rispondere.
  • Rispondi a tutte le domande. Quelle sbagliate non tolgono punti.
Commenti (0)

Scrivi un commento su Come prepararsi per superare l'esame PMP

Ti è piaciuto l'articolo?

Come prepararsi per superare l'esame PMP
Come prepararsi per superare l'esame PMP