Condividi
Condividi in:

Come fare un atto di vendita tra privati

Come fare un atto di vendita tra privati
Immagine: corriereuniv.it

Con il contratto di compravendita si intende quello finalizzato a trasferire la proprietà di un bene dietro pagamento di un corrispettivo in denaro (prezzo); la compravendita immobiliare ad esempio è l’accordo formale con cui una parte cede all’altra, tramite il versamento di una determinata cifra, la proprietà di un immobile.

La compravendita si distingue dalla permuta, che costituisce lo scambio di qualcosa contro qualcos’altro, invece che contro denaro. A differenza della compravendita di fronte ad un notaio, come avviene per l’acquisto di un immobile ad esempio, in cui è il garante che attesta l’identità dei soggetti, la buona fede della vendita ed il suo valore economico, il contratto tra privati è tutelato dal Codice Civile. Approfondiamo come fare un atto di vendita tra privati su www.uncome.it.

Potrebbe interessarti anche: Come chiudere la partita IVA

La clausola del visto e piaciuto

Tale contratto va stipulato sia nell’interesse del venditore che del compratore, sia che il bene venga spedito sia che venga consegnato a mano. Nel testo scritto si specifica che l’oggetto è funzionante, segnalando anche eventuali difetti, magari offrendo al compratore la possibilità di tenerlo fra le mani (ma è consigliabile avere un altro testimone presente, per evitare che qualcuno malintenzionato provi a rubarlo).

Si appone inoltre la clausola “del visto e piaciuto”, che protegge il venditore da qualsiasi protesta successiva, dal momento che, se l’oggetto è graffiato o rovinato, chi acquista lo accetta così com’è. Inoltre, si possono far fare al compratore tutti i test del caso, per accertare che, qualsiasi guasto si verifichi il giorno successivo all’acquisto, esso non sarà dovuto ad un bene venduto fallato, bensì ad un’incuria dell’acquirente.

Il Codice Civile

Si deve poi specificare il numero di serie e la data della fattura/scontrino, allegando la fattura e permettendo così a chi compra di recarsi presso l’assistenza se il prodotto è ancora in garanzia. Il contratto scritto, infine, è garanzia della transazione di denaro, dato che il controllo fiscale è sempre in agguato. Quindi: il compratore è tutelato nel senso che la merce non è rubata, il venditore è protetto da ripensamenti e richieste di restituzione.

Gli articoli dal 1490 al 1493 del Codice Civile non escludono affatto la responsabilità del venditore, un volta effettuato l’acquisto, nel caso in cui egli abbia taciuto di alcuni difetti del bene commerciato in mala fede. Se la cosa non presenta i requisiti di funzionalità, utilità e pregio che rientrano nella qualità, oltre a mancare dell’utilizzabilità, il bene si può definire materialmente imperfetto e questo è un vizio.

Le azioni dell'acquirente

Il compratore può esercitare due azioni, quella di risoluzione del contratto nel caso di vizio, o quella di richiesta di riduzione del prezzo in mancanza di qualità promesse ed essenziali, ma ha solo otto giorni di tempo per farlo. Entro quel temine l’acquirente deve informare delle sue intenzioni il venditore. A quel punto il venditore deve restituire il denaro ed il compratore la merce.

Garanzia

La garanzia valevole per un anno non è prevista per i privati, ma solo per i commercianti, quindi le protezioni a favore dell’acquirente nel contratto tra privati sono comunque inferiori rispetto a quelle di chi acquista da un professionista del settore. Infine, è importante sapere che nessuno può sottrarsi ad un’eventuale causa dovuta a problemi riscontrati in seguito per difetti del bene gravi e causanti il danno, taciuti dal privato venditore.

Garanzia

La garanzia valevole per un anno non è prevista per i privati, ma solo per i commercianti, quindi le protezioni a favore dell’acquirente nel contratto tra privati sono comunque inferiori rispetto a quelle di chi acquista da un professionista del settore. Infine, è importante sapere che nessuno può sottrarsi ad un’eventuale causa dovuta a problemi riscontrati in seguito per difetti del bene gravi e causanti il danno, taciuti dal privato venditore.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare un atto di vendita tra privati, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diritto.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Come fare un atto di vendita tra privati

Ti è piaciuto l'articolo?

Come fare un atto di vendita tra privati
Immagine: corriereuniv.it
Come fare un atto di vendita tra privati