Condividi
Condividi in:

7 domande cruciali nei colloqui di lavoro

7 domande cruciali nei colloqui di lavoro

Durante i colloqui di lavoro è inevitabile che ti facciano delle domande per scavare in profondità sulle tue passioni, le competenze, impegno e risoluzione dei problemi. Ma concentrarsi soltanto sulle responsabilità professionali e capacità non è quello che farà un reclutatore poiché cercherà di indagare sulla personalità, l'ambizione e le preferenze di ogni potenziale dipendente. In questo articolo di unCome ti offriamo le 7 domande cruciali nei colloqui di lavoro che devi saper affrontare per superare con successo questo processo e poter entrare in quel posto di lavoro.

Inizialmente, cosa ti sembra interessante di questo lavoro?

Questa domanda li aiuterà a determinare se davvero ti sei preoccupato di conoscere la compagnia e capisci il lavoro. Se la risposta è dettagliata e rivela che hai fatto la ricerca sull'azienda e il ruolo, è possibile per loro che tu sia a posto.

Se d'altro canto, dai una risposta generica che non mostra alcuna comprensione di cosa fa l'impresa o ciò che l'incarico richiede, sei solo "un disperato alla ricerca di qualsiasi tipo di lavoro" e non ti assumeranno.

In questo articolo ti unCome ti diamo altri consigli su come rispondere al colloquio di lavoro.

Hai visitato il nostro sito web?

Si presta molta attenzione al livello di dettaglio della risposta. Se sembri intrappolato con la guardia bassa o impacciato nelle risposte senza fornire dettagli sul sito web, è probabile che non abbia fatto la ricerca.

Per loro, se un candidato non si è scomodato ad aprire il sito web prima del colloquio, è molto probabile che non sia realmente interessato.

Quale stipendio ti aspetti?

Non è un invito a un negoziato salariale. Vogliono solo sapere quale stipendio ti serve per coprire i tuoi conti e il numero che ti lascerà tranquillo.

Ciò li aiuta ad allontanare l'attenzione dal denaro e ti fanno sapere che il salario non è la cosa più importante che hanno da offrirti ma il lavoro reale è quello che importa. Quindi sii intelligente e indica il salario minimo che accetteresti tenendo presente che la capacità di negoziazione o di aumento dello stipendio può avvenire quando già da un po' di tempo sei in azienda. Abbi pazienza.

Su unCome ti aiutiamo su come rispondere alle aspettative salariali in un colloquio di lavoro.

Per quanto denaro te ne andresti in un'altra azienda?

In generale si presenta come una situazione ipotetica. Fai il lavoro con lo stipendio esatto che hai chiesto e ti piace tutto ciò che riguarda l'impresa e il posto. Poi ti arriva un'offerta di lavoro di un'altra azienda e quanti soldi devono offrirti per farti andare via?

Ciò è molto importante, poiché un grande candidato dirà che un lavoro amato vale più del denaro (se copre le spese). Un candidato mediocre dirà il doppio o triplo dello stipendio e un cattivo candidato dirà che se ne andrà per meno del doppio. Vogliono assumere qualcuno che non lavori solo per denaro.

Qualche volta te ne sei andato senza completare i tuoi compiti?

Questa domanda rivelerà se sei un dipendente dedito. Una prospettiva cattiva è dire di aver rimandato i compiti fino al giorno successivo; un ottimo candidato dirà che il giorno non termina se non si finisce il lavoro.

Vogliono qualcuno che si preoccupi di aiutare la compagnia, non chi perde la concentrazione e se ne va alla prima opportunità.

Come prendi il testimone se un collega non finisce un compito?

Stabiliranno uno scenario per determinare il tuo impegno. Supponiamo che stai lavorando su un progetto alle 22:00 di venerdì e ricevi una chiamata di un cliente irritato perché qualcuno dell'azienda ha perso una data limite importante. Un grande lavoratore prende il compito e lo fa lui. Un dipendente mediocre annota i dettagli, fa riferimento al collega di lavoro per risolvere il problema successivamente.

È importante essere in grado di prendere l'iniziativa, anche se ciò significa prendere il testimone per il bene dell'impresa.

Puoi risolvere questo problema?

Ti mettono ostacoli, anche se lo scenario non è qualcosa in cui hai esperienza. Valutano i tuoi punti di forza per la risoluzione dei problemi e analisi. Ti chiedono come gestiresti un problema che la società affronta nella realtà per sapere come lo avresti affrontato.

Qui non stanno cercando una risposta giusta o sbagliata, stanno cercando un'idea di come elabori e pensi una domanda. Pensa a voce alta.

Se desideri leggere altri articoli simili a 7 domande cruciali nei colloqui di lavoro, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Lavoro.

Commenti (0)

Scrivi un commento su 7 domande cruciali nei colloqui di lavoro

Molto utile

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
7 domande cruciali nei colloqui di lavoro
1 di 4
7 domande cruciali nei colloqui di lavoro